FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rammstein, sospiro di sollievo per Till Lindemann: negativo al coronavirus

Con un post su Facebook il gruppo ha fatto sapere che il cantante era stato ricoverato in terapia intensiva ma le sue condizioni ora sono nettamente migliorate

I fan dei Rammstein possono tirare un sospiro di sollievo. Con un comunicato ufficiale postato sui propri social, il gruppo tedesco ha fatto sapere che il cantante Till Lindemann sta meglio. A differenza da quanto era stato diffuso da alcuni media tedeschi venerdi, Lindemann è risultato negativo al test del coronavirus. Dopo una notte in terapia intensiva le sue condizioni sono migliorate.

Niente coronavirus, Till Lindemann dei Rammstein sta meglio

LEGGI ANCHERammstein, il video del nuovo singolo "Deutschland" fa indignare le comunità ebraiche

 

La band ha fatto sapere che il ricovero di Lindemann era stato consigliato dal suo dottore vista la febbre alta e altri sintomi che potevano far pensare a un contagio da Covid-19. I media tedeschi avevano dato per certa la positività del cantante che invece è risultato negativo al test.

 

Lindemann al momento dovrebbe essere ancora ricoverato ma non più in terapia intensiva.

 

POTREBBE INTERESSARTI:

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali