FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Primo figlio per Joaquin Phoenix e Rooney Mara: si chiama River in omaggio al fratello scomparso dell'attore

Ad annunciarlo è stato il regista Viktor Kossakovsky alla proiezione del documentario "Gunda", prodotto da Phoenix, durante il Zurich Film Festival

Joaquin Phoenix e Rooney Mara sono diventati genitori del loro primo figlio. Ad annunciarlo è stato il regista Viktor Kossakovsky durante il Zurich Film Festival. alla proiezione del documentario "Gunda", prodotto da Phoenix stesso. Il nome del bambino sarebbe River, in omaggio al fratello del premio Oscar per Joker, River Phoenix, scomparso nel 1993 a soli 23 anni per overdose.

Joaquin Phoenix e Rooney Mara sono diventati genitori del loro primo figlio

 

Alla presentazione del documentario di cui Phoenix è produttore, Kossakovsky ha giustificato l'assenza dell'attore svelando la nascita del bambino: "Ha appena avuto un figlio, un bellissimo bambino di nome River, quindi al momento non può promuovere il documentario". 
Nessuna conferma ancora da parte dei neo genitori, sempre molto schivi e riservati per quanto riguarda la loro vita privata, i quali hanno vissuto la gravidanza, complice il lockdown da pandemia, nel più assoluto riserbo. E nessuna informazione certa nemmeno sulla data della nascita per ora, che per alcuni siti americani sarebbe stata il 25 settembre.

 


Joaquin Phoeix era molto legato al fratello River e di lui ha parlato, oltre che durante la consegna degli Oscar, anche di recente, in un'intervista con Anderson Cooper a "60 Minuti": "E' come se praticamente in ogni film che ho fatto ci sia stata una connessione con River in qualche modo. E penso che tutti abbiamo sentito la sua presenza e guida nelle nostre vite in molti modi...". 


River Phoenix è morto a causa di una overdose da mix di droghe il 31 ottobre 1993 all’ingresso del Viper Room, il locale dell’amico Johnny Depp, e a chiamare i soccorsi fu proprio Joaquin, più piccolo di lui di 4 anni. Uno shock e un dolore da cui non è mai riuscito a liberarsi. Al fratello Joaquin Phoenix ha sempre attribuito il merito di averlo condotto verso la carriera di attore. "Quando avevo 15 o 16 anni mio fratello River è tornato a casa dal lavoro con una VHS di un film intitolato Toro scatenato. Mi ha fatto sedere e mi ha fatto vedere il film. Il giorno dopo mi ha svegliato e me lo ha fatto rivedere. Poi mi ha detto, anzi mi ha ordinato: “Ricomincerai a recitare, questo è quello che farai”. E io sono in debito con lui per questo, perché la recitazione mi ha dato una vita così incredibile”.

 

Sebbene ancora molto giovane infatti River Phoenix era diventato in pochissimi anni una vera e propria star, interpretando a cavallo fra gli anni Ottanta e Novanta  film come "Explorers" di Joe Dante o "Stand by Me", "Indiana Jones e l’ultima crociata" e "Belli e dannati". Ma era soprattutto l'amatissimo fratello di Joaquin.

L'attore di Jocker e Rooney Mara si sono conosciuti durante il set di "Lei" nel 2013, poi hanno recitato insieme anche in "Maria Maddalena" di Garth Davis (dove lei ha interpretato il ruolo della Maddalena e lui quello di Gesù) e "Don’t Worry" di Gus Van Sant. Dal 2016 sono una coppia fissa, ma sono apparsi pubblicamente insieme solo nel 2017 al Festival di Cannes e nel 2019 si sono sposati.

 

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali