FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Prelevati gli oggetti preziosi a Gina Lollobrigida, lei si difende: "Ignobile" 

Il giudice tutelare ha accolto la richiesta dellʼamministratore di sostegno

gina lollobrigida

Quella di Gina Lollobrigida è una querelle senza fine. Per l'attrice 92enne arriva un altro brutto colpo. La star ha fatto sapere tramite il suo staff che su richiesta dell'amministratore di sostegno, e "a sua insaputa", è stato emesso un provvedimento dal giudice tutelare che autorizza a prelevare dalla sua abitazione tutti gli oggetti preziosi: gioielli, quadri, suppellettili, mobili, lampadari. Gina però non l'ha presa bene: "E' ignobile".

LEGGI ANCHE>

Roma, la polizia interviene per una lite in casa e ritrova il "tesoro" rubato a Gina Lollobrigida: arrestato un operaio

 

"Hanno deciso di farmi morire in modo ignobile - si sfoga l'attrice - neanche come si farebbe con i delinquenti. In un paese civile non è tollerabile che avvengano dei soprusi così gravi e ingiusti".

 

Gina Lollobrigida non sposò Rigau Raflos

Tutti i beni saranno riposti in un caveau o in deposito "a pagamento". "Tale decisione - si legge nella nota - risulta assurda, in quanto priva la signora Lollobrigida della possibilita' di godere di tutti i suoi beni che da sempre arredano la casa, costringendola a vivere nella sua abitazione, non solo in una inevitabile condizione di recarietà e evidente disagio derivante dall'asporto della mobilia, perfino dei lampadari, ma anche spogliata dei suoi ricordi, in quanto oggetti che l'hanno accompagnata nel corso della sua vita". 

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali