FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Placido Domingo si difende: "Nessuna avances, sono un gentiluomo"

Dopo le accuse di molestie sessuali da parte di 9 donne il tenore rompe il silenzio

placido domingo

Dopo lo scandalo #metoo Placido Domingo rilascia la sua prima intervista. Il tenore 78enne accusato di molestie sessuali da 9 donne respinge le accuse. Al sito online "El Confidential" spiega: "Non ho mai pregiudicato né ostacolato la carriera di nessuna. Non ho mai promesso qualcosa in cambio di favori. Noi spagnoli siamo calorosi, affettuosi. Sono sempre stato galante e un gentiluomo".

LEGGI ANCHEAndrea Bocelli difende Domingo 

Il tenore confessa che non usciva più di casa: "Mi sono sentito giudicato e condannato ma senza aver commesso alcun crimine. Ho continuato a lavorare, a studiare, a fare. Questo è l'unico antidoto all'incubo che sto vivendo".

"E' arrivato un fulmine - ha spiegato Domingo anche al 'Corriere della sera' - dopo il primo articolo in cui mi si accusa pesantemente di molestie sessuali e di abuso di potere la notizia viene ripresa in tutto il mondo. Sono state dette cose molto offensive per me come essere umano. In poche ore, senza essere stato interpellato, sono stati cancellati i miei impegni. In pochi giorni mezzo secolo di carriera è stato spazzato via come da un soffio".
 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali