FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Nel mare ci sono i coccodrilli" a teatro per riflettere sulle migrazioni

Va in scena al Franco Parenti di Milano dal 22 gennaio al 2 febbraio lo spettacolo tratto dal libro di Fabio Geda

"Storia vera di Enaiatollah Akbari", così recita il sottotitolo di "Nel mare ci sono i coccodrilli" toccante spettacolo di Paolo Briguglia e Edoardo Natoli, in scena al Teatro Franco Parenti di Milano dal 22 gennaio al 2 febbraio, tratto dal romanzo di Fabio Geda, uno dei libri più commoventi comparsi in Italia negli ultimi anni, tradotto in 31 paesi. E di Enaiat Akbari racconta la pièce, un bambino per il quale l'età dei giochi è finita molto presto...

In tempi difficili come i nostri, tempi di sbarchi, barconi e migranti disperati alla deriva, la struggente storia di Enaiatollah, bimbo pakistano costretto a fuggire dal suo paese dopo la morte del padre e protagonista del libro best seller di Fabio Geda, approda a teatro e prende corpo nella toccante interpretazione di Paolo Briguglia.

 

Può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami con prepotenza la tua vita. Senza possibilità di replica. Ed è ciò che succede ad Enait, nato nel posto sbagliato e nel momento sbagliato.

In alcune parti del mondo, del resto,  l’età dei giochi finisce molto presto.
Dopo la morte del padre il piccolo protagonista è infatti costretto a nascondersi per sfuggire a ricatti e ad angherie finché la madre decide di portarlo lontano, affidandolo alla buona sorte.

 

Enaiat attraverserà quattro paesi, in un faticoso viaggio dove a farla da padrone sarà la crudeltà del destino, ma anche la bontà di alcune persone. A piedi tra le montagne, nel cassone di un camion e poi su un barcone, dal Medio Oriente fino in Europa per approdare in Italia. 

 

Romanzo di formazione, lo spettacolo offre spunto per una riflessione, attualissima, sulle immigrazioni, dolorose e pericolose in tutti i tempi, compreso il presente. E regala anche un grande lezione sulla speranza e sull’umanità.

"Nel mare ci sono i coccodrilli" è una performance che usa le parole per mettere in scena la violenza e la crudeltà della vita, senza retorica, senza pietismo, senza ipocrisia. Con toccante partecipazione. 

 

Teatro Franco Parenti
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali