FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mark Ruffalo combatte l'inquinamento in "Cattive acque" 

Dal 20 febbraio al cinema il film di Todd Haynes ispirato a una storia vera

Arriva in sala dal 20 febbraio "Cattive acque" di Todd Haynes, un legal-thriller a sfondo green, ispirato a una storia vera, quella di Robert Bilott (Mark Ruffalo) avvocato ambientalista protagonista di un'estenuante battaglia legale durata 19 anni contro il colosso chimico DuPont. Una battaglia non da poco: si trattava di rappresentare 70mila cittadini dell'Ohio e della Virginia, la cui acqua potabile era stata contaminata dallo sversamento incontrollato di acido perfluorooctanico. Tgcom24 vi offre una clip esclusiva.

 

Robert Bilott è un avvocato di Cincinnati, Ohio. La sua carriera e la sua vita subiscono una svolta quando nel suo studio si presenta Wilbur Tennant, un contadino e suo vecchio conoscente, per chiedergli aiuto: gli porta testimonianze video per dimostrargli che le sue 190 mucche non sono morte per causa naturale. Se in un primo momento Bilott non gli dà importanza, in quanto molto impegnato, presto cambia idea. Quando si reca nel suo paese natale (Parkersburg, in West Virginia) per far visita alla nonna, incontra nuovamente Tennant: questi gli mostra le sue videocassette, e gli parla di una malattia misteriosa che ha colpito i suoi animali. Imputando la responsabilità alla DuPont, multinazionale con sede in città. Inizia così la nuova vita di Bilott. Una vita volta a dimostrare la colpevolezza di un vero e proprio colosso industriale, mettendo a rischio la sua carriera, la sua esistenza e persino la sua famiglia. 

 

Una volta letto l’articolo relativo a Bilott sul New York Times (nel gennaio 2016), Mark Ruffalo decise di comprare i diritti della storia. Ha in seguito spiegato come non si potesse restare indifferenti dinanzi a una vicenda tanto potente, che doveva essere raccontata: “Ciò che mi ha colpito maggiormente è stata non tanto la reazione dell’azienda chimica, quanto quella degli abitanti della zona. Questi infatti, pur morendo per avvelenamento, costretti a vedere i propri figli deformi, non facevano che patteggiare per la compagnia. Il tutto perché questa dava loro lavoro. Che mondo è quello in cui le persone devono decidere se morire di cancro o fronteggiare la fame dovuta alla disoccupazione?”.

 

Nel cast, oltre a Ruffalo, già interprete di due film di denuncia come "Foxcatcher - Una storia americana" e "'Il caso Spotlight", troviamo Anne Hathaway, Tim Robbins e Bill Pullman.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali