FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Mark Hoppus rivela: "Dopo la prima chemio ho pensato al suicidio... mi ha salvato mia moglie"

Il bassista e frontman dei Blink 182 ha raccontato i suoi momenti più difficili durante la lotta contro il cancro

Afp

Mark Hoppus dei Blink 182 racconta per la prima volta, in una intervista a People, di aver pensato al suicidio, nel pieno della sua battaglia contro il cancro, lo scorso anno.

Il bassista e frontman della band, che nel giugno del 2021 aveva annunciato di essere in chemioterapia da tre mesi, ma già a settembre aveva poi comunicato ai fan di aver sconfitto la malattia, racconta in una lunga intervista a People, i momenti più difficili vissuti durante l'ultimo anno.


“Ero nel nostro soggiorno a piangere e a dire a mia moglie: ‘Non so se ce la posso fare'”, ha rivelato il rocker, 50 anni: “Lei è però un tipo da ‘Beh, cosa hai intenzione di fare, ucciderti? Ed è proprio quello a cui stavo pensando. Ero in momento davvero buio”,  ha svelato Hoppus, parlando dei suoi pensieri più oscuri.


L'artista ha confessato che proprio la schiettezza della moglie Skye, con cui è sposato da 22 anni, lo ha aiutato a uscire dalla "depressione" in cui era caduto. 


 




Una depressione che lo aveva accompagnato sin da quando, nell'aprile del 2021, gli avevano diagnosticato un linfoma diffuso di tipo B al quarto stadio. Un tumore curabile ma molto aggressivo perché in uno stadio già avanzato.


“Non avevo energia e me ne stavo sul divano da solo cercando di superare la giornata”, ha detto: “Ho avuto la peggiore nebbia cerebrale della mia vita (...) Una sera ero a tavola con alcuni amici e mi sono addirittura reso conto che non riuscivo a ricordare il nome di battesimo di uno degli invitati...".
 



Le parole della moglie sono servite però a scuoterlo e il rocker ha raccontato di aver cominciato a rifletterci su e ad affrontare con se stesso l'argomento: “Hai una forma battibile di cancro", ha cominciato a dire a se stesso: "Farà schifo arrivarci, ma arrivaci... Dovevo fare il lavoro”.


Sottoporsi alla chemioterapia è stato “brutale e doloroso” ha poi raccontato Hoppus, che, tre mesi dopo aver dato l'annuncio della sua diagnosi ha potuto però annunciare a tutti di aver sconfitto il tumore.


 




Il frontman dei Blink 182 ha voluto anche ricordare il grande sostegno ricevuto da tutti: "Tutti mi dicevano, ‘Riuscirai a superare questo brutto momento e ciò mi ha dato tanta forza e tanta speranza”.


Hoppus ha infine confessato a People che la guarigione “sta richiedendo molto più tempo” di quanto avesse sperato. "Ma adesso sono in un posto molto migliore”, ha aggiunto: “Sento di avere una seconda possibilità nella vita.”


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali