FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mano nella mano con una collega, Justin Timberlake si scusa con la moglie 

Lʼattore chiede perdono, dopo la pubblicazione di un video compromettente

 justin timberlake, jessica biel, Alisha Wainwrigh

In un lungo post pubblicato su Instagram, Justin Timberlake ha chiesto pubblicamente scusa alla moglie Jessica Biel e al figlio Silas. L'attore qualche tempo fa era stato paparazzato mano nella mano sul set con Alisha Wainwright, coprotagonista del film "Palmer". L'attore ha precisato che tra lei e la collega non è successo nulla, ma ha ammesso che il suo comportamento non è stato corretto.

"Sono sempre rimasto lontano dal gossip per quanto mi è stato possibile, ma per la mia famiglia devo tornare sui recenti rumors che hanno ferito le persone che amo", ha scritto Timberlake. "Qualche settimana fa ho fatto un grosso errore di valutazione, ma non è successo niente tra me e la mia collega".

 

Una replica al video pubblicato dal "Sun", in cui si vede lui, ubriaco, che prima scherza e poi prende la mano di Alisha Wainwright. "Quella sera ero ubriaco e mi scuso per il mio comportamento. Non è questo l'esempio che voglio dare a mio figlio. Mi scuso per aver messo la mia famiglia in una situazione imbarazzante e sto lavorando, per essere il marito e il padre migliore che posso essere".

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali