FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Paura per Giorgio Tirabassi: ricoverato per un infarto, le sue condizioni sono stabili

Lʼattore è stato male durante la presentazione del suo primo film da regista. Operato nella notte, non corre pericolo di vita

L'attore Giorgio Tirabassi è stato colto da un infarto mentre si trovava alla presentazione del suo primo film da regista, "Il grande salto" a Civitella Alfedena, nell'Aquilano. In un primo momento è stato condotto a Castel di Sangro e poi all'ospedale di Avezzano. Sottoposto a un intervento di angioplastica nella notte, l'attore è fuori pericolo, ma sempre sotto osservazione. 

 

Tirabassi, 59 anni, è attualmente ricoverato nel reparto di Utic-cardiologia ed emodinamica del presidio marsicano: le sue condizioni al momento sono stabili anche se resta strettamente monitorato. L'attore è stato trasportato in ambulanza venerdì sera e sottoposto a intervento chirurgico intorno alle 22:30 dall'èquipe diretta dal dottor Giulio Valentini, che lo ha trattato "con angioplastica e coronarica e impianto di stent medicato". Tirabassi, che è vigile e asintomatico, dovrà rimanere in ospedale per alcuni giorni.

 

Sono stati tanti i messaggi arrivati via social da parte dei fan preoccupati per le condizioni di salute dell'attore. E proprio via social lui ha voluto far sapere di essere in buone mani e di star bene.

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali