FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lady Gaga attacca la pirateria con un tweet in cui usa una foto... "rubata"

Gaffe della popstar che in un post ha usato una foto di unʼagenzia fotografica che prontamente lʼha ripresa: "Se vuoi pagare le foto questo è il link..."


Lady Gaga fa un tweet contro la pirateria e viene bacchettata. La popstar ha infatti fatto un post invitando tutti a "Smetterla" accompagnato da una foto in cui si vede un bambino con indosso un passamontagna che ascolta musica da uno smartphone. Il riferimento è al suo prossimo singolo, finito in Rete qualche giorno fa. Peccato che la foto usata sia stata presa senza diritti da un'agenzia fotografica, che prontamente ha tirato le orecchie alla cantante.

La foto di Shutterstock è infatti quella di preview, con tanto di logo stampato sopra bene a vista per impedire utilizzi fraudolenti. Cosa a cui Gaga, o chi per lei, non ha badato più di tanto. E così ecco che i social media manager dell'agenzia hanno colto la palla al balzo. "Ti sentiamo! Ci piace che gli artisti vengano pagati per il proprio lavoro - hanno scritto -. Qui c'è un link al lavoro del fotografo dove puoi pagare per avere queste immagini di qualità".

 

lady gaga pirateria

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali