FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

I 40 anni di Eva Green: da musa di Bertolucci a regina delle atmosfere gotiche

Lʼattrice francese in poco meno di ventʼanni di carriera si è ritagliata un ruolo di primo piano unendo i mondi dei blockbuster e del cinema dʼautore

L'ha scoperta Bernardo Bertolucci e da quel momento è diventata una stella in grado di lavorare con grandi come Tim Burton, Roman Polansky e Ridley Scott. Eva Green compie 40 anni. Da "The Dreamers" all'ultimo "Proxima", passando per la Bond girl di "Casino Royale", l'attrice parigina è una delle ultime vere dive del cinema contemporaneo 

Eva Green compie 40 anni: le sue foto più belle dagli inizi a oggi

 

LEGGI ANCHE"Dumbo" spicca di nuovo il volo con la regia di Tim Burton

 

E pensare che il suo sogno da bambina, dopo una visita al Louvre, era quello di fare l'egittologa. Non c'è voluto molto a Eva per cambiare ambizioni e seguire le orme di mamma Marlene Jobert, anche lei attrice. Tra il 1997 e il 2000 studia e si laurea al St. Paul Drama School di Parigi, per poi trasferirsi a Londra per studiare per 10 settimane recitazione, con un'ulteriore perfezionamento a New York. Seguono le prime esperienze teatrali, che subito la rivelano come talento emergente, tanto che nel 2001 viene candidata ai Premi Moliere.

 

La nota Bernardo Bertolucci per "The Dreamers - I sognatori" (2003), e da quel momento non è più lo stesso. E' lei la protagonista assoluta, con la sua recitazione e la sua fisicità in ruolo senza veli in tutti i sensi. Proprio per questo prima di accettare deve superare le resistenze del suo agente e della sua famiglia che temono possa fare la stessa fine di Maria Schneider, segnata a vita dall'esperienza in "Ultimo tango a Parigi". Ma per Eva invece è solo il trampolino di lancio.

 

Due anni più tardi è ne "Le crociate" di Ridley Scott, per poi passare alla prima esperienza con il fantasy, genere che poi frequenterà spesso, con "La bussola d'oro", dalla saga di Bill Pullman. Nel 2007 è una Bond girl letale in "Casino Royale", accanto a Daniel Craig, Oltre ad ampliarne la popolarità, il ruolo le consente di vincere un Bafta come migliore attrice emergente. Nel 2012 è in "Darkshadows" di Tim Burton. Un incontro decisivo per lei che con il re del cinema gotico tornerà a lavorare altre due volte, in "Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali" (2016) e nel remake in live action di "Dumbo" nel 2019.   

 

Con le atmosfere dark e gothic Eva Green sembra trovarsi particolarmente bene, tanto che nel 2014 lavora in "Sin City - Una donna per cui uccidere", di Robert Rodriguez e Frank Miller e nello stesso anno è protagonista della serie tv "Penny Dreadful", per la quale viene candidata al Golden Globe 

 

Il fascino di Eva Green: tutti i suoi nudi sul grande (e piccolo) schermo

 

POTREBBE INTERESSARTI:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali