FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Grammy Awards 2020, Billie Eilish entra nella storia nella notte dedicata a Kobe Bryant

La 18enne losangelina ha conquistato tutti e quattro i premi più importanti e altri tre nelle categorie secondarie. Una sola statuetta per Lizzo

Ai Grammy Awards 2020 va in scena il trionfo di Billie Eilish. In una serata velata di tristezza per la tragica scomparsa di Kobe Bryant, al quale Lizzo ha dedicato la cerimonia, la 18enne popstar ha fatto il pieno conquistato i quattro premi principali. miglior nuova artista, album dell'anno, canzone dell'anno e registrazione dell'anno. A questi si sono aggiunti altri tre premi in categorie minori. A Lizzo la statuetta per "Miglior pop solo performance",

Grammy Awards 2020: leggende, eccessi e sfilate sexy sul red carpet

 

LEGGI ANCHEBillie Eilish compie 18 anni: in un libro il mondo del nuovo fenomeno del pop

 

"Questa notte è per Kobe" ha detto Lizzo. Non poteva iniziare diversamente la 62esima edizione dei Grammy, che si è svolta proprio in quello Staple Center teatro per anni delle gesta della leggenda della Nba morto a 41 anni nello schianto del suo elicottero. Ti amiamo Kobe", le ha fatto eco la presentatrice Alicia Keys che in onore di Bryant ha improvvisato la canzone "It's So Hard to Say Goodbye to Yesterday" dei Boyz II Men. 

 

 

In questo contesto Billie Eilish è riuscita a fare la storia, superando anche Taylor Swift come più giovane vincitrice nella storia dei Grammy. Se alla vigilia lei e Lizzo si erano presentate quasi alla pari a livello di nomination, con anzi una predominanza da parte della rapper di Detroit, con la consegna dei premi non c'è stata storia. Le Eilish vinto con l'album "When We All Fall Asleep, Where Do We Go?", con la canzone "Bad Guy" e come artista. Lizzo si è dovuta accontentare di un premio importante per "Truth Hurts" e di due minori. (con "Jarome" per Best traditional R&B performance e con "Cuz I Love You" per Best urban contemporary album).

 

Grammy Awards 2020: guarda le immagini più belle dello show

 

"Non vi farò perdere tempo, davvero - ha detto semplicemente dopo essere stata premiata per il miglior album dell'anno -. Grazie per questo". La giovane artista è cresciuta registrando canzoni con il fratello Finneas O'Connell, co-autore e produttore della sua musica, in una camera da letto della casa dei genitori a Los Angeles.

 

Un Grammy anche l'ex First Lady Michelle Obama, la sua autobiografia "Becoming" (La mia storia) è stata premiata come 'Best spoken word album' nella versione in audiobook. Durante la cerimonia John Legend, Meek Mill, DJ Khaled hanno reso omaggio a Nipsey Hussle, morto il 31 marzo del 2019 dopo essere stato colpito da alcuni colpi d'arma da fuoco fuori dal suo negozio a Los Angeles. La sua "Racks in the Middle" è stata premiata come miglior performance rap.

 

Grammy Awards 2020: da Billie Eilish a Elvis Costello, le foto di tutti i premiati

 

E un tributo è andato anche a Prince con Usher e Sheila E. che hanno eseguito un medley di alcune sue canzoni. A salire sul palcoscenico dello Staples Canter anche Demi Lovato che in lacrime ha cantato il singolo "Anyone", scritto solo quattro giorni prima dell'overdose che nel luglio del 2018 quasi le costò la vita. L'artista mancava dalla cerimonia da due anni.

 

 

POTREBBE INTERESSARTI:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali