FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ecco il Fantadisco dei Me contro Te: "Sfide, film e canzoni: ci divertiamo sempre con un messaggio positivo"

Luì & Sofi pubblicano il primo disco di inediti, che presenta le canzoni anche in versione karaoke. Tgcom24 li ha incontrati


me contro te fantadisco

Youtuber con numeri da capogiro, autori di due libri e un diario, protagonisti di un film campione di incassi. Ora Luì & Sofì aggiungono un nuovo tassello al loro successo travolgente con un album di inediti: "Il Fantadisco dei Me contro te".  "Tutte le canzoni raccontano il nostro mondo - dicono -. In tutto quello che facciamo pensiamo ai bambini che ci seguono e vogliamo mandare messaggi positivi".

LEGGI ANCHEIncassi record per il primo film di Sofì e Luì, i due YouTuber autori di "Me contro te - La vendetta del Signor S" 

 

"Il Fantadisco dei Me contro te" contiene 8 brani inediti (due contenute nel film) realizzati anche in versione karaoke per permettere ai bambini di cantarli aiutati e guidati dalle voci di Luì e Sofì e un poster con l’immagine dei due protagonisti che si potrà colorare e personalizzare. Il disco esce inoltre in due versioni: la prima, "canta con Luì e Sofì", conterrà lo speciale “Gratta e canta” grazie al quale si potrà vincere la partecipazione ad un evento Karaoke che vedrà la presenza dei Me contro Te e la seconda, canta e gioca con Luì e Sofì, con all’interno tre ambientazioni e i personaggi delle avventure di Luì e Sofì.

 

me contro te fantadisco

 

"Tutte le canzoni raccontano un pezzettino di noi - spiegano -. 'La vendetta del signor S' riassume il film. 'Insieme' afferma un significato importante: che da soli si va più veloci ma insieme si va più lontano. Poi c'è la 'Stime song', che ovviamente parla dello slime. 'Me con te' è una brano romanticissimo. parla di noi. 'Dolcetto o scherzetto" è un brano che parla di Halloween, ci siamo portati avanti perché è una festa che ai nostri fan piace moltissimo. E poi 'Credi in te' una canzone più ispirazionale, invita i bambini a credere in loro stessi".

 
Nel disco tutte le canzoni sono sia in versione normale che karaoke. "I bambini non devono essere solo una parte passiva - spiega Sofì -. In tutto quello che facciamo vogliamo ci sia questa ambivalenza. Anche nei libri. Si tratta di un karaoke interattivo, ci sarà la nostra voce guida". 

 

Quello dei Me contro te è un mondo che è andato creandosi poco alla volta, quasi per caso. "Il modo che abbiamo avuto nell'approcciarci al web è arrivato per puro caso - spiega Luì -. Abbiamo fatto ciò che ci piaceva fare. Abbiamo iniziato con le sfide, gli scherzi e crediamo sia piaciuta la nostra spontaneità e il nostro essere solari". Entrambi prima di trovare in YouTube il primo veicolo di popolarità, avevano avuto piccole esperienze: lei nel coro della chiesa, lui con una rock band che faceva cover dei Green Day. Poi i primi video, inizialmente visti da pochi intimi, e poi con numeri sempre maggiori. "È stata una crescita esponenziale ma graduale - dicono -. Il primo vero switch è stato quando abbiamo fatto la prima serie tv con Disney Channell. Anche se non legata direttamente a quello che facevamo sul web".

 

me contro te fantadisco


 
Con un seguito di questo tipo, concentrato nella fascia di età che vai dai 3 ai 13 anni, Luì e Sofi sono consapevoli della responsabilità che hanno nel veicolare certi messaggi. "I bambini ci sentono in tantissimi, noi sentiamo una responsabilità incredibile e quindi cerchiamo di trasmettere dei messaggi positivi - dicono -. Non è cambiato il contenuto di quello che facciamo quando la modalità. Siamo consapevoli di quanti ci seguono e di che età hanno quindi stiamo molto attenti ai messaggi che veicoliamo". 
 
Dopo libri, film e dischi, forse la definizione di Youtuber per loro inizia a essere stretta. "Noi pensiamo che YouTube sia un tassello di quello che facciamo. Un po’ casa nostra - affermano -. Poi per il resto ci sentiamo a nostro agio in tutto quello che facciamo. Forse artisti è la definizione più completa". Per il futuro si vedono non sotto i riflettori: "Ci piacerebbe lavorare dietro le quinte, fare gli sceneggiatori o guidare qualcuno a entrare in questo mondo". Ma intanto a pensano ai prossimi passi con un sogno: "L'ultimo step sarebbe un bel tour, chissà!".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali