FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brusco dietrofront di Kate Winslet: "Mi pento di aver lavorato con Woody Allen e Roman Polanski"

Lʼattrice ha recitato in "La ruota delle meraviglie" (2017) e "Carnage" (2011). "Ho avuto delle straordinarie esperienze lavorative con entrambi quegli uomini" aveva dichiarato 3 anni fa

In un'intervista a Vanity Fair, Kate Winslet ha ammesso di essersi pentita di aver lavorato con Woody Allen e Roman Polanski. Clamoroso il suo dietrofront a pochi anni da dichiarazioni completamente opposte nei loro confronti. "Mi chiedo, che ca**o stavo facendo quando ho accettato di lavorare con Woody Allen e Roman Polanski? È incredibile per me ora come quegli uomini fossero tenuti in così alta considerazione, così ampiamente riconosciuti nell'industria cinematografica, e per tutto il tempo che lo sono stati. È fottutamente vergognoso", ha detto l'attrice.

LEGGI ANCHE > Scarlett Johansson difende Woody Allen: "Gli credo e vorrei lavorare con lui in qualsiasi momento"

 

Kate Winslet ha recitato nel film di Polanski "Carnage" nel 2011 e in "La ruota delle meraviglie" di Allen nel 2017. "Devo prendermi la responsabilità per aver lavorato con entrambi. Non posso tornare indietro nel tempo, devo fare i conti con quei rimpianti, ma cos’altro posso fare se non parlare con il cuore in mano a proposito di tutta questa situazione?", ha dichiarato l'attrice al magazine.

 

La Winslet ha parlato del suo nuovo ruolo nel film "Ammonite" di Francis Lee, rivelando che questa esperienza le ha aperto gli occhi: "Ammonite mi ha indotto ancora di più a impegnarmi in ciò per cui le donne si battono nei film e per il modo in cui veniamo dipinte, senza pensare all’orientamento sessuale. Perché la vita è breve, e vorrei fare del mio meglio per dare l’esempio alle donne più giovani. Stiamo dando loro in eredità un mondo a scatafascio, perciò vorrei fare la mia parte conservando un po’ di integrità".
 

Le sue ultime dichiarazioni in merito ai due registi con cui ha lavorato differiscono notevolmente con rilasciate al New York Times nel settembre 2017, La vincitrice dell'Oscar all'epoca aveva invece difeso la sua scelta di lavorare con Woody Allen, dichiarando: "Come attore devi solo fare un passo indietro e dire: 'Io non so niente'. E davvero, non so se tutto ciò sia vero o falso. Dopo aver riflettuto a fondo, lo metti da parte e lavori solo con la persona. Woody Allen è un regista incredibile. Così come Roman Polanski. Ho avuto delle straordinarie esperienze lavorative con entrambi quegli uomini, e questa è la verità".

 

Le nuove dichiarazioni di Kate Winslet arrivano tra l'altro in concomitanza con l'uscita del primo trailer ufficiale di "Rifkin's Festival", il nuovo film di Woody Allen. Solo poco tempo fa il regista aveva definito le denunce nei suoi confronti come una moda del momento.

 

Kate Winslet: "Perseguitata dal nudo di Titanic"



TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali