FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bronx, i cittadini contro l'invasione della scalinata resa celebre da "Joker" 

Manifesti appesi ai muri ma anche lancio di uova sui turisti: gli abitanti del quartire di New York si ribellano alla strumentalizzazione da parte di curiosi e influencer

Dopo l'uscita di "Joker," che ha visto l'attore statunitense Joaquin Phoenix vestire i panni del clown principe di Gotham City, centinaia di turisti e star dei social network hanno preso d'assalto la scalinata che fa da sfondo a una delle scene più apprezzate della pellicola. I 167 scalini, ribattezzati "Joker Stairs", si trovano al 1165 di Shakespeare Avenue, nel Bronx. I cittadini del sobborgo newyorkese sembrano però non aver preso bene questa improvvisa popolarità, dando vita ad una campagna, promossa dagli hashtag #167not4joker e #Bronx4theBronx, per chiedere ai curiosi di non invadere il loro quartiere alla ricerca dello scatto perfetto.

Il primo avviso è arrivato sotto forma di manifesti. Lungo le Joker Stairs sono apparse decine di manifesti che raffigurano la scena del film con una grande croce rossa stampata sopra, accompagnata dalle parole "È irrispettoso sfruttare la nostra comunità e i residenti come opportunità per uno scatto memorabile da condividere sui vostri social. Questa è vita vera, non un film. Non stiamo mentendo e non stiamo scherzando". 


Non tutti sembrano condividere la scelta "educata" del messaggio per allontanare i curiosi: in più di un'occasione aspiranti fotografi e modelli sono stati presi di mira dal lancio di uova dalla cima della scalinata. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali