FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bello FiGo, video sexy nella facoltà di Pisa: scoppia la polemica

Il trapper ha girato la clip per la sua canzone "Trombo a facoltà" nei locali dellʼAteneo che ha preannunciato una denuncia


Bello FiGo colpisce ancora. Lo YouTuber ghanese naturalizzato italiano, già al centro di un polverone in passato per un canzone in cui rivendicava il fatto di "non pagare affitto", adesso provoca con un video sexy. Il problema è che la clip di "Trombo a facoltà" è stata girata, senza permesso, nei locali dell'Università di Pisa. L'ateneo ha preso subito le distanze annunciando l'intenzione di denunciare il trapper. 

LEGGI ANCHEBello Figo, dopo le minacce a rischio altri concerti

 

La canzone è nel pieno stile dello Youtuber, che nel testo si lamenta di avere troppe donne e di aver bisogno un cambio per reggere un ritmo forsennato. E le immagini sono di conseguenza, con Bello FiGo circondato da ragazze in lingerie e in pose al limite dell'esplicito. Peccato che le scene siano state girate nelle aule dell'Università senza chiedere alcun permesso. Bello FiGo, all'inizio del video, si fa inquadrare sotto la targa del "Dipartimento di Economia e Management" e se la ride allegramente.

 

Se la ridono meno i vertici dell'Ateneo che hanno annunciato l'intenzione di denunciare il cantante. Anche dalla politica sono arrivate reazioni veementi, con alcuni esponenti della Lega che hanno definito inaccettabile la provocazione. Provocazione che, come nel caso delle canzoni precedenti, ha ottenuto lo scopo: far parlare di sé.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali