FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Barbra Streisand prima difende Michael Jackson e poi chiede scusa alle vittime

In una intervista al Times si era lasciata sfuggire delle frasi infelici, poi ha corretto il tiro

Barbra Streisand prima difende Michael Jackson e poi chiede scusa alle vittime

Dopo l'uscita del documentario "Leaving Neverland" in una intervista al "Times" Barbra Streisand ha difeso l'amico Michael Jackson sollevando un mare di polemiche. "I bambini erano entusiasti di trovarsi lì. Tra l’altro entrambi si sono sposati e hanno avuto figli: non li ha uccisi", ha dichiarato infatti la cantante. Ma è stata subito sommersa dalle critiche e ha corretto il tiro: "Ho sbagliato, chiedo scusa alle vittime".

"I suoi bisogni sessuali era i suoi bisogni sessuali, causati da qualunque infanzia avesse avuto o dal suo Dna", ha detto al Times. Pur schierandosi dalla parte di Wade Robson e James Safechuck ha aggiunto: "Io sto male per ciò che hanno vissuto questi ragazzi, ma sto male anche per Michael".

 

Ma il regista del documentario, Dan Reed, si è scagliato contro l'attrice su Twitter: "La pedofilia è tollerata da una parte dello spettacolo?", ha tuonato.

 

E la smentita della Streisand è arrivata puntuale: "Avrei potuto scegliere con più cura le mie parole, sono profondamente dispiaciuta, quelle parole non riflettono i miei sentimenti. Questi ragazzi dovranno portare questo dolore per sempre. Provo un forte rimorso per quello che ho detto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE