FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rifiuti e Terra dei fuochi, Conte: "Basta con i roghi tossici" | Prevista una cabina di regia a Palazzo Chigi

Lunedì il premier firmerà a Caserta il "Protocollo dʼintesa per unʼazione urgente nella Terra dei fuochi", che prevede anche un piano di controlli ad hoc sul territorio. Intanto tra Salvini e M5s di nuovo scontro sui rifiuti

Rifiuti e Terra dei fuochi, Conte: "Basta con i roghi tossici" | Prevista una cabina di regia a Palazzo Chigi

Il governo del cambiamento "dichiara guerra a mala gestione e traffici illeciti che hanno devastato la Campania, ribattezzata Terra dei fuochi". E' il messaggio del premier Giuseppe Conte, il quale dice "basta ai roghi tossici, mai più Terra dei fuochi". Lunedì verrà firmato a Caserta il "Protocollo d'intesa per un'azione urgente nella Terra dei fuochi": tra le misure previste, anche l'istituzione di una sorta di cabina di regia a Palazzo Chigi.

"Il governo del cambiamento dichiara guerra a mala gestione e traffici illeciti che per troppi anni, nel silenzio dei governi precedenti, hanno devastato un territorio meraviglioso, con conseguenze inaccettabili sulla salute dei cittadini. Invece lo Stato c'è e posso assicurare che non faremo sconti", ha sottolineato il presidente del Consiglio. Il vicepremier Matteo Salvini, da parte sua, si dice "fiducioso e ottimista" che col collega Luigi Di Maio "si troverà un'intesa per il bene del Paese" sui termovalorizzatori.

Le divergenze Lega-M5s: L'intesa però sembra essere ancora lontana. Il M5s è convinto infatti di voler chiudere tutti gli inceneritori, a differenza del leader della Lega che è ottimista sull'intesa. "Salvini dovrebbe rileggersi il contratto. Sugli inceneritori è chiaro. Vorrei capire cosa è cambiato oppure è Salvini che ha cambiato idea", ha detto il senatore pentastellato Gianluigi Paragone. Dal canto suo il ministro dell'Interno rimane però fiducioso e ammette: "E' vero che nel contratto c'è il superamento dei termovalorizzatori. L'obiettivo è bruciare sempre meno, andare sempre meno in discarica e differenziare sempre di più. Ma siccome siamo al Governo per risolvere i problemi e a Napoli e in Campania pagano la tassa rifiuti come in tutta Italia è giusto dare a loro questa possibilità che hanno tutte le altre regioni italiane". Ma Di Maio è deciso a fermare anche gli inceneritori attivi in Lombardia.

Piani di controllo e task force - Il Protocollo di Caserta, che sarà sottoscritto anche dai ministri e dalle autorità locali, prevede appositi "piani di controllo" sul territorio che potranno essere attuati utilizzando delle task force composte da appartenenti alle forze dell'ordine. L'organismo di raccordo che verrà costituito presso la presidenza del Consiglio avrà come obiettivo principale quello di assicurare un sempre più stretto coordinamento tra tutte le amministrazioni coinvolte nella gestione del ciclo dei rifiuti, chiamate a mettere in capo nuove strategie d'intervento.

Il ruolo delle prefetture - Quanto al controllo e alla vigilanza sul territorio, il Protocollo assegna un ruolo determinante alle cinque prefetture campane, con quella di Napoli che avrà un ulteriore ruolo di raccordo. Saranno le prefetture a predisporre dei "mirati piani di controllo del territorio" da parte delle forze di polizia. Piani che potranno essere attuati anche costituendo delle apposite task force.

I compiti dei vigili del fuoco - Ai vigili del fuoco spetteranno invece due compiti: quello di supporto alla Regione per la definizione delle linee guida per le certificazioni antincendio e, soprattutto, quello di monitorare i roghi anche con l'ausilio dei nuclei Nbcr (nucleare, batteriologico, chimico e radiologico) ed effettuare le verifiche ispettive presso gli impianti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali