FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Lapo contro Salvini: "Non mi piace, sono a favore delle Ong" | La replica: "Dichiarazioni stupefacenti"

Lʼimprenditore ha detto di preferire il termine "nuovi italiani" per identificare i migranti, parola giudicata invece "denigratoria e irrispettosa". Sferzante la replica dellʼex ministro dellʼInterno

"Sono a favore delle Ong che danno aiuto alle persone in mare, la realtà è che ce n'è bisogno". Lo ha detto Lapo Elkann a Palermo, per la firma di un protocollo tra la Fondazione Laps e la Croce Rossa siciliana. "Non mi piace Salvini e non mi piace la parola migranti, mi sembra denigratoria e non rispettosa. Mi piace la parola nuovi italiani", ha aggiunto. Sferzante il commento del leader della Lega: "Da Lapo Elkann dichiarazioni stupefacenti".

Sempre parlando del leader della Lega, l'imprenditore ha osservato: "Non mi piace il suo comportamento sul tema dei migranti perché lo reputo dissolutivo e non costruttivo. Poi ognuno è libero di avere le proprie opinioni".

 

"Trovo abbastanza vergognoso che nessuna delle istituzioni fosse presente a Lampedusa per la tragedia di migranti che si è consumata. Da italiano mi intristisce, noi paghiamo i politici e loro devono essere presenti", ha sottolineato ancora Elkann.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali