FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

M5s, Conte approva la mediazione: "Ma restino i miei punti fermi" | Lo sblocco dopo la cena di Grillo con Fico e Di Maio

L'incontro con il ministro degli Esteri e il presidente della Camera venerdì sera a Marina di Bibbona ha preceduto il post su Facebook con cui Grillo ha sospeso la votazione del direttivo

Giuseppe Conte approva il tentativo di mediazione in atto per rilanciare il Movimento 5 Stelle evitando scissioni, ma chiede che restino fermi alcuni dei principi fondamentali su cui si è già espresso con chiarezza. E' questa la posizione dell'ex premier secondo fonti a lui vicine, che sottolineano come Conte abbia sempre lavorato per trovare una sintesi. Su alcuni valori fondanti, però, non intende transigere. 

La situazione nei Cinquestelle si è sbloccata dopo una cena a cui hanno preso parte Beppe Grillo, Luigi Di Maio e Roberto Fico. L'incontro, a Marina di Bibbona, ha aperto la via, a quanto si apprende, alla mediazione e ha preceduto il post su Facebook con cui Grillo ha sospeso la votazione del direttivo e incaricato un comitato di sette, inclusi gli stessi Di Maio e Fico, di una mediazione su statuto, carta dei valori, codice etico.

 

M5s, i sette del comitato per lo Statuto  

Il comitato annunciato da Grillo sarà composto dal presidente del comitato di garanzia Vito Crimi, dal capogruppo della camera Davide Crippa e del senato Ettore Licheri, dal capogruppo in parlamento europeo Tiziana Beghin, da un rappresentate dei ministri Stefano Patuanelli, da Roberto Fico e Luigi Di Maio.

Leggi Tutto Leggi Meno

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali