TUTTE LE MISURE

Decreto Omnibus, ok del Cdm: +20% delle licenze taxi e stop al tetto dei 240mila euro per i super esperti del Ponte sullo Stretto

Il provvedimento contiene nuove norme su incendi, taxi e 8 per mille alle tossicodipendenze. Novità anche per il caro-voli: vietata la fissazione dinamica delle tariffe. Schillaci: "Abrogato l'ultimo divieto reale della pandemia Covid, cioè l'isolamento dei positivi"

08 Ago 2023 - 15:21

Il Cdm ha approvato il decreto Omnibus (Asset e Giustizia), che contiene tra l'altro le norme relative a incendi, 8 per mille alle tossicodipendenze, caro-voli e settore dei taxi. Per quest'ultimo, il decreto stabilisce che le città metropolitane, i capoluoghi e i comuni sede di aeroporti internazionali possono bandire il concorso straordinario, sino a un incremento del 20% rispetto alle licenze esistenti, aperto a nuovi operatori, con una procedura più celere, certa e semplificata, rispetto all'assetto normativo previgente. Approvata anche la deroga al tetto dei compensi (240mila euro) per i super esperti che lavoreranno per la realizzazione del Ponte sullo Stretto, una norma fortemente voluta dal Mit di Matteo Salvini, per garantire il coinvolgimento dei migliori professionisti.

Taxi - Per quanto riguarda i taxi, è esclusa l'ipotesi di cumulabilità delle licenze definitive. Analoghe semplificazioni e accelerazioni sono previste per le procedure inerenti le licenze temporanee, prorogabili per 24 mesi. Per l'acquisto dei taxi necessari all'esercizio delle nuove licenze è previsto il raddoppio dell'Ecobonus, stesso beneficio riconosciuto agli NCC. Viene infine sburocratizzato lo strumento della doppia guida per affrontare i picchi turistici con la massima efficacia e semplicità per gli operatori.

I tassisti minacciano lo sciopero, il governo corregge il tiro

 Ai tassisti le norme per far fronte alla carenza di auto bianche nelle città non sono andate giù. Il "no" secco al cumulo delle licenze è stato unanime, con una parte dei rappresentanti sindacali che è arrivata a minacciare lo sciopero se il decreto non fosse cambiato. E così il testo in Consiglio dei ministri è stato modificato, escludendo l'ipotesi di cumulabilità delle licenze definitive in capo allo stesso soggetto.

Caro-voli, stop algoritmo e profilazione collegamenti isole - Per contrastare il caro-voli, nel dl Asset viene vietata la fissazione dinamica delle tariffe da parte delle compagnie aree, modulata in relazione al tempo della prenotazione se la fissazione è applicata su rotte nazionali di collegamento con le isole e avviene o durante un periodo di picco di domanda legata alla stagionalità o in concomitanza di uno stato di emergenza nazionale e se conduce a un prezzo di vendita del biglietto o dei servizi accessori, del 200% superiore alla tariffa media del volo.

Viene inoltre considerata "pratica commerciale scorretta" l'utilizzo di procedure automatizzate di determinazione delle tariffe - da e per le isole, ossia laddove sussistono esigenze di continuità territoriale - basate su attività di profilazione web dell'utente o sulla tipologia dei dispositivi elettronici utilizzati per le prenotazioni, quando esso comporti un pregiudizio economico. Infine, le compagnie dovranno sempre informare l'utente, per gli acquisti di biglietti online, circa l'utilizzo di strumenti di profilazione.

I decreti "omnibus" sul tavolo del Cdm

1 di 1
© Withub © Withub

© Withub

© Withub

Incendi

 Il Cdm ha introdotto sanzioni più severe per i responsabili di incendi dolosi. È stato inoltre istituito un Fondo di 10 milioni di euro destinato ai viaggiatori e agli operatori turistici per il rimborso dei costi sostenuti dopo i roghi che hanno devastato la Sicilia. Il minimo edittale per chi causa l'incendio passa da quattro a sei anni. Se la matrice è colposa, la pena minima è di due anni di reclusione. Viene aumenta "da un terzo alla metà" se "il fatto è commesso al fine di trarne profitto per sé o per altri o con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti all'esecuzione di incarichi o allo svolgimento di servizi nell'ambito della prevenzione e della lotta attiva contro gli incendi boschivi".

8X1000 per le tossicodipendenze

 Dalle dichiarazioni del prossimo anno lo si potrà destinare al "recupero delle tossicodipendenze e delle altre dipendenze patologiche".

Superbonus

 Gli immobili unifamiliari, le cosiddette villette, potranno godere del Superbonus al 110% fino al 31 dicembre 2023. La norma proroga l'attuale scadenza stabilita al 30 settembre.

Salvini: "Ok al prelievo di extraprofitti delle banche"

 Il ministro Giorgetti "ha approvato una norma di equità sociale, che è un prelievo sugli extraprofitti delle banche limitato al 2023", ha riferito Matteo Salvini in conferenza stampa. Tutti gli introiti saranno destinati a due voci: aiuto ai mutui prima casa e taglio delle tasse". L'innalzamento dei tassi della Bce "ha portato a un innalzamento del costo del denaro per famiglie e imprese. Non c'è stato un altrettanto solerte, veloce e importante aumento per i consumatori. Quindi in questo gap si verrà a contare un 40% di prelievo dai profitti multimiliardari delle banche". Questo prelievo dovrebbe portare nelle casse dello Stato più di due miliardi di euro.

Il golden power si rafforza - Il decreto Asset approvato dal consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, contiene anche norme in materia di golden power per monitorare il trasferimento all'estero di tecnologia particolarmente critica, anche quando questo trasferimento avvenga infragruppo. Con le norme si autorizza l'esercizio dei poteri speciali quando gli atti e le operazioni riguardino l'intelligenza artificiale, i macchinari per la produzione di semiconduttori, la cybersicurezza, le tecnologie aerospaziali, di stoccaggio dell'energia, quantistica e nucleare.

Previsti 700 milioni per la microelettronica - Inoltre, il decreto anticipa alcune misure urgenti del più vasto Piano Nazionale per la Microelettronica, destinando al settore circa 700 milioni di euro. In particolare, viene istituito un credito di imposta maggiorato per la ricerca e lo sviluppo nel settore dei semiconduttori. Viene cofinanziata la Chips Joint Undertaking, iniziativa pilota promossa tramite il Chips Act Eu che sosterrà tutte le misure di ricerca accademica e industriale nella microelettronica e le cui prime call avverranno in autunno.

Contro la delocalizzazione più tempo per recupero incentivi - Per contrastare la delocalizzazione delle imprese, è prevista l'estensione a 10 anni del termine per il recupero incentivi per le grandi imprese che delocalizzano.

Giubileo, al commissario poteri anche per la metro di Roma

 Il testo contiene anche una norma sulla metropolitana di Roma, che estende i poteri del commissario straordinario alla realizzazione di tutti gli interventi su linee metropolitane connessi al Giubileo 2025.

Semiconduttori

 Arriva un credito d'imposta da 630 milioni di euro per le imprese che effettuano investimenti in ricerca e sviluppo nei chip. Il governo potrà inoltre dichiarare "il preminente interesse strategico nazionale" di investimenti esteri che superano il miliardo di euro. Potrà essere nominato un commissario straordinario e basterà l'autorizzazione unica.

Caro materiali

 Contro l'aumento dei costi sono previste risorse aggiuntive per oltre un miliardo, coperte con il Fondo per la prosecuzione delle opere pubbliche.

5G

 A differenza della bozza circolata nei giorni scorsi, nel decreto approvato dal Cdm non compare la norma che prevede l'innalzamento dei limiti delle emissioni elettromagnetiche per il 5G. Entro 120 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del testo, i limiti di esposizione attualmente in vigore pari a 6 v/m (livello di esposizione per il quale non sono stati osservati effetti cancerogeni negli animali da esperimento) verranno "adeguati alla luce delle più recenti e accreditate evidenze scientifiche", nel rispetto delle regole Ue.

Alitalia

 La Cigs per i lavoratori della vecchia Alitalia è stata prorogata fino al 31 ottobre 2024. Vengono però modificati anche gli ammortizzatori sociali, con il tetto all'aumento del trattamento economico che passa dall'80% al 60%.

Investimenti esteri

 Il governo potrà dichiarare "il preminente interesse strategico nazionale" e nominare un commissario straordinario responsabile della loro realizzazione, puntando così ad accelerare le procedure per i maxi progetti da almeno un miliardo di euro.

Granchio blu

 Contro la diffusione del granchio killer a decorrere dal primo agosto 2023, è stata autorizzato un esborso di 2,9 milioni di euro a favore dei consorzi e delle imprese di acquacoltura che provvedono alla cattura e allo smaltimento della specie.

Piccoli Comuni

 Il Cdm ha inoltre istituito un fondo dal ministero dei Trasporti per gli investimenti stradali, con una dotazione 50 milioni di euro da qui al 2025. Si tratta di risorse destinate ai Comuni con meno di 10mila abitanti. Il contributo complessivamente concesso a ciascun Comune può essere al massimo di 150mila euro.

Estensione delle intercettazioni

 E' stato poi esteso ad alcune ipotesi di criminalità grave l'utilizzo delle intercettazioni. Lo strumento investigativo si potrà applicare nei procedimenti per reati legati al traffico illecito di rifiuti, alle fattispecie aggravate dal metodo mafioso, ai sequestri di persona con finalità estorsive e al terrorismo.

Archivio centralizzato

 Nasce un archivio centralizzato, infrastrutture digitali interdistrettuali, dove verranno custodite le attività disposte dai singoli pm. L'organizzazione e la sorveglianza sull'attività di ascolto resterà nelle mani dei procuratori capo, ma "il ministero della Giustizia assicura l'allestimento e la manutenzione delle infrastrutture" e "con esclusione dell'accesso ai dati in chiaro".

Covid, fine dell'isolamento

 Cessano infine l'obbligo di isolamento dei positivi al Covid-19 e le relative sanzioni. Il testo abroga infatti la norma che prevede "il divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora alle persone sottoposte alla misura dell'isolamento". Cade anche l'indicazione per Regioni e Province autonome di comunicare quotidianamente i dati sui contagi a ministero e Istituto superiore di sanità.

Schillaci: "Abrogato l'ultimo divieto reale della pandemia"

 "È stato abrogato l'ultimo divieto reale del Covid", ha commentato il ministro della Salute Orazio Schillaci. "L'andamento epidemiologico, i vaccini e i farmaci non rende necessaria questa misura che era ampiamente disattesa. È una norma di buon senso, il ministero continuerà a osservare e se necessario adotterà tutte le misure necessarie".

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri