FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Meghan Markle in Canada tra le donne, prima uscita dopo la crisi

Harry è ancora in Inghilterra per discutere il suo ruolo dopo lʼaddio alla vita di corte

Vuole abbandonare i doveri reali, ma non perde di vista i suoi impegni benefici. Meghan Markle è stata avvistata per la prima volta dopo la crisi reale inglese in Canada, dove a bordo di un idrovolante si è fatta accompagnare a visitare un rifugio per donne. Ha scattato una foto sorridente al Downtown Eastside Women's Centre di Vancouver dove si è recata per "offrire supporto" e "aumentare lo spirito dello staff".

Leggi anche>Dopo il sì a Harry e Meghan, ecco risvolti e retroscena della crisi reale

 

Chic e sportiva, la duchessa ha indossato un parka con cappuccio di pelo e stivaloni al ginocchio per coprirsi dal freddo e ha posato con un maglione di lana a trecce, capelli sciolti e occhi ridenti.
A Vancouver la Markle ha fatto una visita a sorpresa (non ha avvisato del suo arrivo) al Downtown Eastside Women's Centre che offre consulenza, pasti caldi e bisogni di base per donne e bambini. Il piccolo Archie è rimasto a casa con la tata e nei prossimi giorni anche Harry si riunirà alla sua famiglia in Canada dove i tre inizieranno la loro nuova vita.

 

Leggi anche>La Regina dice sì alla nuova vita di Harry e Meghan

 

Ti potrebbe interessare:

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali