FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezuela, la procuratrice Ortega respinge la sua rimozione: "Eʼ in atto un golpe"

"Hanno deciso di rimuovermi affinché smetta di difendere i diritti del popolo", ha spiegato il magistrato. Maduro contro il Vaticano

La procuratrice generale Luisa Ortega Diaz ha respinto la decisione della Costituente venezuelana che l'ha rimossa dal suo ruolo. Il magistrato ha dichiarato di "non riconoscere" tale misura. "Nel Paese è in pieno corso un golpe contro la Costituzione, combatterò fino all'ultimo respiro", ha precisato in una nota.

Ortega Diaz rimossa dal suo incarico con la forza

"Se questo è quanto stanno facendo alla Procuratrice Generale quale sarà lo stato di impotenza nel quale vivono i venezuelani", ha precisato il magistrato ricordando che a promuovere il "golpe" sono "il Tribunale supremo della giustizia e il governo. Hanno deciso di rimuovermi affinché smetta di difendere i diritti del popolo".

Nominato il nuovo procuratore generale - Tarek William Saab, finora Ombudsman (difensore civico) del Venezuela, è stato designato "in modo provvisorio" alla guida della procura generale del Paese, al posto di Luisa Ortega Diaz. Saab ha giurato nel corso di quella che è stata la prima sessione dell'Assemblea Costituente promossa dal presidente Nicolas Maduro.

Maduro contro il Vaticano - "Una cosa è il percorso del Papa come difensore dei popoli cristiani con la sua umiltà, un'altra, molto diversa, è la struttura della segreteria di Stato vaticana, della burocrazia". Lo ha affermato Maduro, intervistato da un'emittente argentina. "Sfortunatamente Monsignor Parolin è caduto nelle mani dei settori più estremisti del vertice della Chiesa cattolica venezuelana", ha aggiunto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali