FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Kiev: evacuati tutti i civili dall'Azovstal | Il comandante dei marine asserragliati: "Non lasciateci morire" | Zelensky: "Lavoriamo per farli uscire"

Il battaglione Azov non si arrende e sfida Putin: "Resisteremo altre 48 ore"



Firmato il decreto di congelamento della Scheherazade, lo yacht di Putin

Il ministro dell'Economia Daniele Franco ha firmato il decreto di congelamento della Scheherazade, il megayacht che, ormeggiato a Marina di Carrara, sarebbe riconducibile al presidente russo Vladimir Putin. Gli accertamenti della guardia di finanza hanno infatti evidenziato la presenza di "significativi collegamenti economici e di affari" del titolare effettivo dell'imbarcazione, l'oligarca Eduard Khudaynatov, con "elementi di spicco del
governo russo e con altri soggetti sottoposti alle sanzioni dall'Ue". Lo yacht, battente bandiera delle Isole Cayman apparterrebbe insomma a Putin, e sarebbe solo formalmente riconducibile a Khudaynatov.

Leggi Tutto Leggi Meno

Dopo diversi giorni di salvataggi, Kiev ha annunciato che dall'acciaieria Azovstal di Mariupol sono finalmente stati evacuati tutti i civili.

Il comandate del battaglione Azov sfida Putin: "Noi resisteremo ancora". Ma il comandante dei marine ucraini, asserragliati all'interno dello stabilimento assieme ai soldati del battaglione Azov, lancia

un appello

: "Noi combattiamo per le nostre vite e il mondo sta a guardare come in un reality:

non lasciateci morire"

. E Zelensky replica: "Stiamo lavorando per farli uscire". Intanto, secondo il presidente della Duma, "Gli Usa sono in guerra".
  • 07 mag

    Zelensky: lavoriamo per far uscire dalla Azovstal i militari, eroi di Mariupol

    "Stiamo preparando la seconda fase della missione di evacuazione: i feriti e i medici". E "stiamo lavorando per evacuare i nostri militari. Tutti gli eroi a difesa di Mariupol". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky riferendosi ai soldati ancora asserragliati nell'acciaieria Azovstal. "È estremamente difficile - ha aggiunto il presidente ucraino - e sono sicuro che tutti capiscono il motivo principale. Ma non perdiamo la speranza. Non ci fermiamo. Ogni giorno cerchiamo un'opzione diplomatica che possa funzionare".

  • 07 mag

    Il governatore di Lugansk: bombe russe su una scuola che dava rifugio a 90 persone

    Il governatore di Lugansk, Serhiy Haidai, ha denunciato un bombardamento russo su una scuola nel villaggio di Belogorovka, dove nel sotterraneo si nascondevano 90 persone. Per il momento una trentina sono state tratte in salvo, e le operazioni di soccorso proseguono, ha aggiunto Haidai.

  • 07 mag

    L'appello del comandante dei marine della Azovstal: non lasciateci morire

    "Sembra come se mi fossi ritrovato in un reality show infernale, dove noi siamo i militari, combattiamo per le nostre vite, tentiamo ogni possibilità per salvarci, e il mondo intero sta solo a guardare una storia interessante. L'unica differenza è che questo non è un film e non siamo personaggi di fantasia". Lo scrive in un post su Facebook Serhiy Volyna, comandante della 36esima brigata dei marine dell'esercito ucraino, asserragliato con le truppe del reggimento Azov nell'acciaieria Azovstal di Mariupol. "Poteri superiori, stiamo aspettando il risultato delle vostre azioni... il tempo stringe e il tempo è la nostra vita!", aggiunge.

  • 07 mag

    Sanzioni alla Russia, l'Europa spaccata - VIDEO

  • 07 mag

    Capo Cia: Putin non vuole perdere, aumenterà gli sforzi

    Vladimir Putin "è in uno stato d'animo in cui crede di non poter permettersi di perdere, penso che sia convinto che raddoppiare gli sforzi gli consentirà di fare progressi": lo ha detto il capo della Cia William Burns parlando ad un evento a Washington. 

  • 07 mag

    Kiev: tutti i civili evacuati da Azovstal

    "Tutte le donne, i bambini e gli anziani" sono stati evacuati dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Lo affermano le autorità ucraine.

  • 07 mag

    Controffensiva nella regione di Kharkiv, riconquistato insediamento di Tsirkuny

    Le forze armate ucraine continuano la loro controffensiva nella regione di Kharkiv dove sono riuscite a riassumere il controllo di Tsirkuny. E' quanto riferisce lo Stato maggiore della Difesa ucraino, secondo cui le forze russe stanno subendo delle perdite nelle battaglie con le unità delle forze di difesa dell'Ucraina. L'insediamento di Tsirkuny si trova a nord est di Kharkiv.

  • 07 mag

    Kiev: lanciati 4 missili contro Odessa

    Nella regione ucraina di Odessa, l'esercito russo ha lanciato 4 missili da crociera. Lo ha riferito il consiglio comunale della città portuale, citato dalla Ukrainska Pravda.

  • 07 mag

    Stoltenberg: la Nato non accetterà mai l'annessione della Crimea

    "I membri della Nato non accetteranno mai l'annessione illegale della Crimea. Ci siamo sempre opposti al controllo russo su parti del Donbass nell'Ucraina orientale". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in un'intervista al giornale tedesco Welt, ripresa da Ukrinform.

  • 07 mag

    Battaglione Azov: "Resisteremo altre 48 ore"

    Prosegue la resistenza del battaglione Azov all'interno dell'acciaieria Azovstal. Secondo alcune fonti, nonostante Putin abbia più volte fatto sapere di non essere disposto ad evacuare i militari, ma solo i civili, i soldati ucraini si sono detti pronti a resistere "almeno altre 48 ore", oltre quindi la data del 9 maggio, giorno in cui si dice che il capo del Cremlino voglia chiudere la "partita".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali