FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Gli Usa: "L'Ucraina può vincere la guerra" | Putin: "A Bucha provocazioni rozze e ciniche" | Onu, 1.563 civili uccisi da inizio conflitto, 130 i bimbi

Nuove sanzioni contro Mosca da Usa e Gran Bretagna. L'inferno di Borodyanka e Irpin: "Bambini torturati e uccisi, centinaia di morti"

Bucha, immagini di morte e distruzione nella città-simbolo degli orrori russi

Sono circa 320 i civili uccisi dai russi a Bucha durante l'occupazione: a raccontarlo è stato il sindaco della città, divenuta il simbolo degli orrori compiuti dalle truppe di Putin. Dopo la rivelazione delle atrocità compiute nella cittadina, i pubblici ministeri ucraini hanno comunicato che stanno indagando su 4.468 presunti crimini di guerra russi in tutto il Paese, ma la cifra cresce di giorno in giorno.

 

In una conferenza stampa proprio a Bucha, il procuratore generale ucraino Iryna Venediktova ha descritto le città che circondano Kiev recentemente liberate come una "regione torturata dall'inferno" e ha promesso di "punire gli inumani che l'hanno compiuto sulla nostra terra".

Leggi Tutto Leggi Meno

La guerra in Ucraina entra nel suo quarantaduesimo giorno.

In un colloquio con il premier ungherese

Orban

, il presidente russo

Vladimir Putin

ha respinto le accusa a

Mosca

sui crimini di guerra a

Bucha

parlando di "provocazioni rozze e ciniche" da parte dell'Ucraina. Il segretario generale della Nato, Jens

Stoltenberg

, ha lanciato un monito: "Dobbiamo essere pronti a un lungo confronto con la Russia". Secondo l'

Onu

, inoltre, dall'inizio del conflitto sono almeno 1.563 le vittime civili, tra cui 130 bambini. Per il Pentagono, l'Ucraina ha possibilità di vincere la guerra contro la Russia. Intanto il ministro ucraino

Kuleba

annuncia che l'Italia sarà garante della sicurezza del Paese.
  • 06 apr

    Di Maio: "Non chiudiamo i canali diplomatici con Russia"

    L'Italia ha espulso "per ragioni di sicurezza nazionale 30 funzionari russi con passaporto diplomatico o di servizio. Non c'è bisogno di dire altro per chiedere a tutte le forze politiche di non speculare". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aggiungendo che "abbiamo agito in coordinamento con i nostri partner. Ora ci aspettiamo una reazione, ma questo non vuol dire che chiudiamo i canali diplomatici con la Russia.  Perché l'obiettivo è arrivare alla pace".

  • 06 apr

    Usa: "Putin ha tentato di nascondere beni nei conti delle figlie"

    Gli Stati Uniti hanno sanzionato le due figlie del presidente russo Vladimir Putin, Maria Putina e Katerina Tikhonova. Lo ha riferito la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, spiegando che "da parte del leader del Cremlino e di altri oligarchi abbiamo visto tentativi e sforzi per nascondere beni nei conti dei loro familiari".

  • 06 apr

    Mariupol: "50 arsi vivi nel bombardamento di un ospedale"

    A Mariupol quasi 50 persone sono bruciate vive durante il bombardamento di un ospedale pediatrico da parte degli occupanti russi. Lo ha affermato il sindaco della città portuale, Vadym Boychenko, durante una tavola rotonda in collegamento video. Lo riporta l'agenzia ucraina Unian.

  • 06 apr

    Usa: "Il G20 non può più essere lo stesso, la Russia resti fuori"

    Durante il suo viaggio in Europa, Joe Biden ha affermato che la Russia "non dovrebbe far parte del G20". Lo ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, parlando della linea secondo cui gli Stati Uniti non parteciperanno agli incontri del G20 in Indonesia se ci sarà la Russia. "Quella del presidente comunque non era un'indicazione del fatto che gli Usa boicotteranno il vertice o non vi parteciperanno, ma che il G20 non può essere 'business as usual'".

  • 06 apr

    Kuleba al Tg1: "Italia garante della nostra sicurezza"

    "Apprezzo l'iniziativa di avviare le consultazioni con l'Italia perché diventi garante della sicurezza ucraina". Lo ha detto il capo della diplomazia ucraina, Dmytro Kuleba, in un'intervista al Tg1. "Questo è il risultato del dialogo tra il presidente Zelensky e il premier Draghi. Con l'Italia abbiamo condiviso ciò che ci aspettiamo e adesso aspettiamo la risposta italiana su come Roma vede una potenziale garanzia di sicurezza. Sono certo che raggiungeremo un accordo".

  • 06 apr

    Gli Usa: "L'Ucraina può vincere la guerra contro la Russia"

    L'Ucraina ha possibilità di vincere la guerra scatenata dalla Russia. È quanto sostiene il portavoce del Dipartimento della Difesa, John Kirby, sottolineando che "pa prova è negli esiti che stiamo vedendo ogni giorno".

  • 06 apr

    Draghi, anche senza gas russo fino ad ottobre siamo coperti

    Non c'è niente di questo". Anche senza il gas russo "fino a fine ottobre siamo coperti, le conseguenze non le vedremmo fino all'autunno". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio Mario Draghi dopo l'approvazione del Def in cui sono previsti scenari di rischio in caso di interruzione delle forniture da parte di Mosca.

  • 06 apr

    Sanzioni Russia, Draghi: vogliamo condizionatore acceso o pace?

    "Preferiamo la pace o il condizionatore acceso? Questa è la domanda che ci dobbiamo porre". Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo il Cdm. "Andiamo con l'Ue, - ha sottolineato - se ci propone l'embargo sul gas, siamo contenti di seguire. Quello che vogliamo è lo strumento più efficace per la pace. Ci chiediamo se prezzo del gas può essere scambiato con la pace".

  • 06 apr

    Guerra Ucraina, Draghi: embargo gas non su tavolo ma quadro in evoluzione

    "L'embargo del gas non è ancora e non so se sarà mai sul tavolo ma quanto piu' diventa orrenda la guerra tanto più i paesi alleati in assenza di una diretta partecipazione alla guerra si chiedono cosa puo' fare questa coalzione per indebolire la Russia e farla smettere e permette a Kiev di sedersi al tavolo della pace". Lo dice il premier Mario Draghi, sottolineando come la "situazione sia in divenire" e come dunque l'embargo del gas non sia "un'ipotesi al momento oggetto di discussione per cui la situazione sta modificandosi".

  • 06 apr

    Mosca: distrutte armi straniere ricevute dall'Ucraina

    Armi straniere ricevute dall'Ucraina sono state distrutte nella regione di Kharkiv. Lo afferma il ministero della Difesa russo, riporta Interfax.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali