Speciale Guerra Ucraina

LA GIORNATA IN TEMPO REALE

Biden: "L'Ucraina può usare le nostre armi vicino al confine con la Russia" | Mosca: "Parole ciniche e oscene"

Kiev e 12 regioni ucraine senza luce, venerdì blackout per 24 ore

di Redazione online
06 Giu 2024 - 23:51
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 mesi fa

La guerra in Ucraina giunge al giorno 834. A Kiev e in 12 regioni sono state introdotte interruzioni di corrente di emergenza a causa del superamento dei limiti di consumo. Venerdì e dalla prossima settima ci saranno interruzioni di corrente per tutta la giornata, in tutto il Paese, in seguito ai danni provocati dai bombardamenti russi. Intanto il presidente americano Biden ha dichiarato che le armi americane all'Ucraina sono autorizzate a essere usate solo "vicino al confine", senza mettere in pericolo Mosca. Parole definite "ciniche e oscene" dal viceministro degli Esteri russo Galuzin.

Fotogallery - Ucraina, arrivano gli F-16: dal Belgio 30 caccia entro il 2028

1 di 16
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Il presidente francese, Emmanuel Macron, intervistato questa sera in diretta da TF1 e France 2, ha annunciato che la Francia invierà entro l'anno caccia Mirage 2000-5 all'Ucraina. I piloti ucraini verranno formati in Francia, ha precisato il leader francese, al termine delle celebrazioni per gli 80 anni dello sbarco in Normandia.


"Il livello di pericolo è molto alto: la Russia ha schierato nel Mar Nero tre portamissili terra-aria equipaggiate con un massimo di 24 missili Kalibr". Lo hanno dichiarato le Forze di Difesa del Sud in un comunicato citato dai media ucraini. La notte del 19 maggio a Sebastopoli fu colpita e affondata la nave missilistica Zyklo, l'ultima portaerei di missili da crociera in Crimea.


"Dinanzi al ritorno della guerra nel nostro continente, di fronte alla rimessa in questione di tutto ciò per cui (gli eroi dello Sbarco ndr) si sono battuti, a chi vorrebbe spostare le frontiere o riscrivere la storia, dobbiamo essere degni di chi ha combattuto qui". Lo ha detto Emmanuel Macron concludendo il suo intervento a Omaha Beach con un saluto al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, presente anche lui alle celebrazioni del D-Day mentre le frecce tricolori francesi sfrecciavano nel cielo della Normandia. 


"Ciniche e oscene". Così il viceministro degli Esteri russo Mikhail Galuzin ha definito le dichiarazioni del presidente Usa Joe Biden, secondo il quale Washington ha dato il permesso a Kiev di bombardare il territorio russo con armi americane solo "vicino al confine", senza mettere in pericolo Mosca. "Ogni tentativo di violare il territorio russo" indipendentemente dalla regione in cui ciò avvenga, "avrà una risposta adeguata e coloro che ci bombardano in questo modo se ne pentiranno amaramente", ha affermato Galuzin parlando con la Tass. 


L'Ucraina annuncia evacuazioni obbligatorie da alcune zone del Donetsk per i bambini e per chi si occupa di loro. "Si tratta di una decisione importante, soprattutto per salvare la vita dei nostri figli - ha scritto sui social il governatore regionale Vadym Filashkinl.


"Le armi americane non saranno usate per colpire Mosca o il Cremlino". Lo ha detto Joe Biden in un'intervista a Abc. "Le armi americane all'Ucraina sono autorizzate a essere usate vicino al confine. Non stiamo autorizzando a colpire 200 miglia all'interno della Russia, non stiamo autorizzando attacchi a Mosca e al Cremlino".


Sulle spiagge della Normandia, il presidente americano Joe Biden ha ricordato lo sbarco alleato e il sacrificio dei giovani americani citando anche la guerra in Ucraina e lanciando un appello a "non abbandonare altri Paesi di fronte ai dittatori". 


"Accolgo con favore gli sforzi dell'Ue nella difesa ma devono essere complementari alla Nato, non una duplicazione", questa azione "non deve indebolire la concezione della Nato. Ogni tentativo di indebolire il legame transatlantico indebolisce non solo la Nato ma anche l'Europa. La responsabilità della Nato sull'Europa non può essere messa in dubbio". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg parlando all'Atlantic Council ad Helsinki. "L'Ue non può difendersi da sola, l'Ue deve occuparsi di commercio, ambiente, economia", ha aggiunto. 


La Russia si sta preparando a esercitazioni militari nei Caraibi. Lo riporta il Miami Herald citando un funzionario americano, secondo il quale Mosca sta dispiegando aeri e navi da combattimento per le esercitazioni che si terranno nelle prossime settimane. L'amministrazione Biden non è comunque preoccupata. "Non rappresentano una minaccia agli Stati Uniti", spiega il funzionario americano al Miami Herald, osservando come le esercitazioni sono una tattica del Cremlino per inviare un messaggio, dopo che gli Stati Uniti hanno concesso l'autorizzazione all'Ucraina di usare le loro armi per colpire all'interno della Russia.



"Putin sta conducendo una guerra ibrida e cerca di influenzare le elezioni europee, cercando di dividere l'occidente. Ma siamo tutti uniti" a "difesa dell'Ucraina. Detto questo, noi vogliamo la pace" e siamo per l'uso delle "armi italiane solo per la difesa all'interno del territorio ucraino", "non è in ballo l'unita' della Nato". Lo ha detto il ministro degli Esteri e leader azzurro Antonio Tajani al forum Ansa.


"Putin fa una guerra ibrida e cerca di spaventare l'Europa e l'Occidente, ma fa parte del gioco. Noi non manderemo soldati in Ucraina e non faremo usare le nostre armi in Russia". Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani ospite di Mattino 5 su Canale 5. Quanto al giudizio di Putin sull'Italia, "noi non dobbiamo essere allineati con nessuno: semmai sono gli altri che non sono allineati con noi. L'Ue e la Nato sono compatti nel difendere l'Ucraina e noi lo pensiamo senza tentennamenti. Ma un conto è questo, altro è usare le armi in modo non difensivo".


"Questa idea che ci sia una specie di conto alla rovescia per la prossima guerra è sbagliata. Siamo qui per impedire che ciò accada. Lo abbiamo fatto per 75 anni, lo faremo almeno per altrettanti". Lo ha detto il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, durante la sua visita in Finlandia. "Non vediamo una minaccia militare imminente contro alcun alleato della Nato. Ora ovviamente la Russia è più che preoccupata per la guerra in Ucraina e ha effettivamente spostato molte forze dalle vicinanze della Finlandia o dei Paesi nordici verso l'Ucraina. Quando i combattimenti finiranno in Ucraina, potranno ricostruire quelle forze. Ma, ripeto, questo non significa che assisteremo a un attacco pericoloso o imminente contro un alleato della Nato".


La raffineria di petrolio di Novoshakhty, nella regione russa di Rostov, è stata colpita nella notte da un secondo attacco con droni, a distanza di poche ore dal primo attacco che aveva provocato un incendio. Lo ha reso noto il governatore della regione, Vasyl Golubev, come riporta la Tass. A seguito del secondo attacco, ha sottolineato il governatore, i vigili del fuoco che stavano cercando di spegnere l'incendio sono stati costretti a interrompere le operazioni.


Il governo ucraino sta facendo pressioni sugli Stati Uniti e altri Paesi affinché aumentino la capacita' di addestramento dei piloti di F-16: lo riporta Politico, aggiungendo che secondo Kiev l'attuale ritmo non produce abbastanza piloti per operare tutti i jet che saranno presto donati al Paese. L'Ucraina afferma di avere 30 piloti che possono iniziare immediatamente l'addestramento negli Stati Uniti. Tuttavia, l'amministrazione Biden ha comunicato a Kiev che il programma con sede in Arizona non dispone dei posti necessari per accettare più di 12 allievi alla volta, secondo quanto riferito da tre persone direttamente a conoscenza della richiesta.


Un incendio è scoppiato nella raffineria di petrolio Novoshakhtinsky nella regione russa di Rostov a seguito di un attacco con droni. Lo riporta la Tass citando il governatore locale. 


Se gli Stati Uniti smetteranno di fornire armi all'Ucraina, "il conflitto finirà nel giro di due o massimo tre mesi". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri