57ESIMO GIORNO DI GUERRA

Ucraina, i russi: "Mariupol è nostra" | Ma Biden frena: "Non ci sono prove" | Zelensky all'Fmi: "L'Ucraina ha bisogno di sette miliardi al mese"

Missili russi distruggono la rete ferroviaria di Dnipro. Per il sindaco di Kiev, ricostruire il Paese costerà almeno 600 miliardi di dollari. La Turchia: "Alcuni Paesi Nato vogliono una guerra duratura"

21 Apr 2022 - 22:34
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa
1 di 5
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

Cinquantasettesimo giorno di guerra in Ucraina. Il ministro della Difesa russo Shoigu riappare in video e annuncia a Putin il "controllo della città di Mariupol", ma il presidente Usa Biden mette in dubbio la notizia: "Non ci sono prove". Putin ferma l'attacco finale all'acciaieria Azovstal giudicandolo "non opportuno". Secondo il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov, i militari ucraini possono deporre le armi e lasciare Mariupol attraverso i corridoi umanitari, come richiesto da Kiev. Zelensky dichiara all'Fmi che il suo Paese ha bisogno di 7 miliardi di dollari al mese per affrontare le "devastanti perdite economiche" inflitte dalla Russia. Un raid missilistico russo ha colpito e "completamente distrutto" la rete ferroviaria nella regione di Dnipro.


L'edificio amministrativo dell'acciaieria Azovstal a Mariupol e nel territorio adiacente è sotto il controllo delle forze russe. Lo ha affermato il capo della Cecenia Ramzan Kadyrov. "Mariupol è nostra in maniera definitiva e completa. L'edificio amministrativo strategicamente importante dello stabilimento Azovstal è sotto controllo e tutto il territorio adiacente è stato sgomberato. Quel poco che resta dei nazionalisti ucraini è stato bloccato sotto uno spesso strato di cemento e acciaio all'interno dell'impianto".


I nuovi droni inviati all'Ucraina, Phoenix Ghost, "sono stati sviluppati prima che iniziasse l'invasione e sono progettati per attaccare obiettivo". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, sottolineando che "l'obiettivo principale di questi droni è l'attacco". Questi sistemi "sono particolarmente adatti al tipo di battaglia che gli ucraini dovranno combattere nell'Est".


Le nuove forniture militari annunciate dal presidente americano Joe Biden "possono armare cinque battaglioni ucraini nel Donbass". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby, sottolineando che "le armi vengono inviate all'Ucraina e poi sono le forze di Kiev a decidere come utilizzarle".


La Banca Mondiale stima in 60 miliardi di dollari i danni agli edifici e alle infrastrutture ucraine a causa della guerra. Lo afferma il presidente della Banca Mondiale, David Malpass, sottolineando che "il conto è destinato a salire".


Un raid missilistico russo ha colpito e "completamente distrutto" la rete ferroviaria nella regione di Dnipro. Lo ha riferito il governatore Valentyn Reznichenko, citato dal Kiev Independent, secondo cui non è chiaro se e quando potrà riprendere la circolazione.


L'Ucraina ha bisogno di 7 miliardi di dollari al mese per affrontare le "devastanti perdite economiche" inflitte dalla Russia. Lo ha detto Volodymyr Zelensky, parlando in collegamento video ai vertici di Fmi e Banca mondiale. "L'esercito russo mira a distruggere tutto ciò che può servire da base economica per la vita degli ucraini. Ciò include stazioni ferroviarie, supermercati, petrolio, raffinerie", ha aggiunto il presidente ucraino.


L'Italia ha annunciato altri 200 milioni di euro di aiuti all'Ucraina. Lo ha riferito il ministro dell'Economia, Daniele Franco.


La situazione nell'acciaieria Azovstal a Mariupol è "vicina a una catastrofe". Lo ha detto Yuriy Ryzhenkov, Ceo della compagnia che possiede l'impianto. "Quando è iniziata la guerra avevamo immagazzinato una buona scorta di cibo e acqua nei rifugi antiaerei e nelle strutture dell'impianto", ha spiegato. "Purtroppo tutto tende a esaurirsi, soprattutto il cibo e le necessità quotidiane. È stata istituita una linea diretta per i dipendenti nell'acciaieria. Finora 4.500 sono entrati in contatto, mentre circa 6mila devono essere ancora rintracciati".




"La Russia ha annunciato di aver colpito con attacchi aerei 64 obiettivi militari in Ucraina compresi due depositi di armi. Altri 14 siti militari sono stati colpiti da missili di alta precisione che hanno ucciso 120 "nazionalisti". Lo riporta la Tass.


Il nuovo pacchetto di armi annunciato dal presidente americano Joe Biden "partirà nelle prossime 24-48 ore" e arriverà nelle mani delle forze ucraine "nel weekend". Lo hanno riferito fonti della Difesa americana al Washington Post.


L'aviazione Usa ha creato nuovi droni appositamente per venire incontro alle esigenze delle forze armate ucraine. Lo ha detto il portavoce del Pentagono alla Cnn. Si tratta del sistema Phoenix Ghost di cui gli Stati Uniti invieranno 121 pezzi nel prossimo pacchetto di armi. Rispetto agli Switchblade, i cosiddetti "droni kamikaze" già inviati dagli Stati Uniti, questi hanno un "raggio d'azione" più ampio.


La Russia ha imposto sanzioni contro 29 funzionari, imprenditori e giornalisti Usa, tra cui la vicepresidente Kamala Harris e l'a.d. di Meta, Mark Zuckerberg. Altre sanzioni sono state decise contro 61 cittadini canadesi. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri di Mosca, citato dalla Tass. 


Joe Biden ha messo in discussione che Mariupol sia caduta completamente in mani russe: non ci sono prove, ha detto il presidente americano.


Il primo ministro ucraino Denys Shmyhal è arrivato alla Casa Bianca, insieme a Oksana Markarova, ambasciatrice dell'Ucraina negli Stati Uniti, prima del discorso del presidente americano Joe Biden sui nuovi aiuti militari all'Ucraina. 


Il presidente americano Joe Biden annuncerà a breve che gli Usa vieteranno i porti americani alle navi russe o legate al governo di Mosca. Lo anticipano fonti Usa citate da media americani.


Nessun autobus è riuscito ad arrivare a Mariupol per le evacuazioni di civili. Lo ha detto in una conferenza stampa il sindaco Vadym Boychenko, citato dalla Bbc, secondo cui circa 200 persone sono in attesa. L'imbarco era previsto intorno alle 14 locali (le 13 in Italia).


La Lettonia ha riconosciuto le azioni della Russia in Ucraina come genocidio. "Il Parlamento lettone ha ufficialmente dichiarato genocidio le atrocità commesse dalle forze russe in Ucraina", ha dichiarato su Twitter il ministro degli Esteri lettone Edgars Rink. Anche l'Estonia aveva riconosciuto ufficialmente le azioni della Russia in Ucraina come genocidio.


Il Dipartimento del Tesoro americano ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti finanziari all'Ucraina per 500 milioni di dollari.


Joe Biden annuncerà un pacchetto di aiuti militari Usa all'Ucraina per 800 milioni di dollari. Lo riferisce un funzionario dell'amministrazione americana. 


Le Nazioni Unite stimano che gli sfollati interni in Ucraina a causa della guerra siano oltre 7,7 milioni, fuggiti dalle loro case e rimasti all'interno del Paese. La cifra resa nota dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni è in aumento rispetto a quella di 7,1 milioni, diffusa il 5 aprile. 


I militari ucraini possono deporre le armi e lasciare Mariupol attraverso i corridoi umanitari. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. "I militari ucraini hanno avuto e hanno ancora la possibilità di deporre le armi e lasciare la città attraverso i corridoi designati", ha detto Peskov in conferenza stampa commentando la proposta del presidente ucraino Volodymyr Zelensky che le truppe russe catturate siano scambiate con la fornitura di un passaggio umanitario sicuro per i militari ucraini.


Kiev ha offerto a Mosca uno scambio di prigionieri russi e di inviare alti funzionari a Mariupol per negoziare l'evacuazione di quasi 1.000 civili e 500 soldati feriti, ma "finora" la Russia ha respinto la proposta: lo ha detto il presidente ucraino Vlodomyr Zelensky, secondo quanto riporta il Washington Post.


Kharkiv, la seconda città dell'Ucraina, è sotto intensi bombardamenti. Lo riferisce il sindaco Ihor Terekhov. "Enormi esplosioni. La Federazione russa sta bombardando intensamente la città", ha detto. Il sindaco ha spiegato che nel centro è presente ancora un milione di persone, mentre circa il 30% della popolazione, per lo più donne bambini e anziani, è stato evacuato.


Negli obitori della regione di Kiev si trovano attualmente i corpi di oltre mille civili. Lo ha indicato all'Afp un responsabile ucraino. 


"Chiediamo ai russi un corridoio umanitario urgente dallo stabilimento Azovstal di Mariupol. Ora ci sono circa mille civili e 500 soldati feriti. Devono essere tutti evacuati da Azovstal oggi. Invito i leader mondiali e la comunità internazionale a concentrare i loro sforzi su Azovstal ora. Ora questo è un punto chiave e un momento chiave per lo sforzo umanitario!". Lo ha detto la vice premier ucraina Iryna Vereschuk su Telegram.


"I nostri cittadini hanno riferito che oggi a Mangush, vicino Mariupol, i soldati russi hanno scavato una fossa comune di 30 metri e portato dei corpi con i camion". Lo rende noto il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko, citato dall'Agenzia Unian.


La Russia "non corre alcun rischio di default" perché "ha tutte le risorse finanziarie" per far fronte ai suo impegni. Lo ha detto la governatrice della Banca centrale, Elvira Nabiullina, citata dall'agenzia Tass.


A Mariupol quasi tutto è stato distrutto, circa il 95-98% di tutti gli edifici. Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un'intervista al canale francese BFMTV. "Bloccati i locali, i bambini, gli anziani e i militari. È come un'operazione terroristica da parte della Federazione Russa contro Mariupol e gli abitanti di questa città. Tutto è stato distrutto. Vi stiamo parlando di scuole, asili nido, comuni quartieri residenziali, fabbriche, lungomare, questa è una cittadina di mare", ha detto. 


Nessun civile ha usato i corridoi umanitari aperti dalla Russia per l'evacuazione dall'acciaieria Azovstal a Mariupol per due giorni di seguito. Lo ha detto il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu al presidente Vladimir Putin, citato dall'Agenzia Interfax. 


Oltre 4mila degli dei circa 8mila soldati, tra reggimenti ucraini, battaglioni nazionalisti e mercenari stranieri presenti a Mariupol al momento dell'accerchiamento russo, sono stati eliminati durante la liberazione della città; 1.478 si sono arresi. Lo ha riferito il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu al presidente russo Vladimir Putin citato dalla Tass. "Al momento dell'accerchiamento, le truppe ucraine, le formazioni nazionaliste e i mercenari stranieri che erano anche in gran numero ammontavano a circa 8.100", ha detto Shoigu.


Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che "la liberazione di Mariupol è un successo".


Al ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, ricevuto al Cremlino, Vladimir Putin ha ordinato di fermare l'assalto all'impianto metallurgico Azovstal e di bloccare questa zona in modo che "non voli una mosca". Così l'agenzia Ria Novosti. "Considero inopportuno il proposto assalto alla zona industriale. Ordino che venga annullato", ha detto Putin in un incontro con il ministro della Difesa Sergei Shoigu. Circa 2mila soldati ucraini sono ancora assediati nell'acciaieria e restano asserragliati dentro il centro siderurgico. 


Serviranno ancora 3-4 giorni per completare le operazioni nell'acciaieria di Azovstal di Mariupol, dove si trovano le rimanenti truppe ucraine. Lo ha detto il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, nel corso di un incontro con il presidente Vladimir Putin. Lo riporta l'Interfax.


Il presidente russo Vladimir Putin afferma che tutti coloro che si arrendono ai soldati russi a Mariupol hanno la garanzia che la loro vita sarà risparmiata. Lo riferisce l'Interfax.


Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, ricevuto al Cremlino da Vladimir Putin, ha detto che "Mariupol è stata liberata". Lo riporta l'agenzia Interfax.


Sarebbero almeno 21mila i soldati russi uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione: lo rende noto l'Esercito di Kiev. Nel suo ultimo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'Esercito indica inoltre che dopo 57 giorni di conflitto si registrano anche 172 aerei da caccia abbattuti, oltre a 151 elicotteri e 166 droni. Inoltre, le forze di Kiev affermano di aver distrutto 829 carri armati russi, 393 pezzi di artiglieria, 2.118 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 4 sistemi di missili balistici, 136 lanciamissili, 8 navi, 1.508 veicoli, 76 autocisterne e 67 unità di difesa antiaerea. 


Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e' arrivato insieme al suo omologo danese Mette Frederiksen a Kiev, dove incontreranno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Lo rende noto il governo spagnolo.


I colloqui tra la Russia e l'Ucraina continuano in formato video quasi ogni giorno: lo ha reso noto il ministero degli Esteri russo, secondo quanto riporta l'Interfax.


Nove cadaveri di civili sono stati trovati a Borodyanka, nella provincia di Kiev, alcuni con "segni di tortura". Lo ha riferito la polizia della capitale ucraina mercoledì sera. "Queste persone sono state uccise dagli occupanti russi e alcune delle vittime mostrano segni di tortura", ha accusato il capo della polizia locale Andrey Nebytov su Facebook. Boroyanka è stata, secondo Kiev, la scena di "massacri di civili" in marzo, quando le forze russe hanno occupato la città. 


I militari russi in Ucraina sono attualmente circa 90mila, mentre altri 22mila si trovano lungo il confine del Paese con la Russia: lo ha detto il consigliere del capo dell'ufficio del presidente, Alexei Arestovich. "I russi si nascondono tra i cespugli", ha detto  Arestovich, aggiungendo che questi ultimi scrivono alle loro famiglie dicendo: "Non vogliamo combattere".


Continuano anche oggi le operazioni di evacuazione di civili da Mariupol. Lo annuncia la vice prima ministra ucraina Iryna Vereshchuk su Telegram. A Mariupol "oggi continuiamo a evacuare donne, bambini e anziani", afferma Vereshchuk, precisando che l'imbarco sugli autobus inizierà alle 14 ora locale. "La situazione della sicurezza è difficile. Potrebbero esserci dei cambiamenti", ha aggiunto. 


La guerra della Russia in Ucraina terminerà quando la Nato smetterà di utilizzare il territorio ucraino per minacciare Mosca, ha detto l'alto funzionario del ministero degli Esteri russo Alexey Polishchuk all'agenzia di stampa Tass. "L'operazione militare speciale terminerà quando i suoi compiti saranno assolti. Tra questi ci sono la protezione della popolazione pacifica del Donbass, la smilitarizzazione e la denazificazione dell'Ucraina, nonché l'eliminazione delle minacce alla Russia provenienti dal territorio ucraino a causa della sua presa da parte di paesi Nato", ha affermato Polischuk aggiungendo che l'operazione militare "si sta svolgendo come previsto" e che "tutti i suoi obiettivi saranno raggiunti".


"Le forze russe stanno ora avanzando dalle aree di posizionamento nel Donbas verso Kramatorsk, che continua a soffrire di persistenti attacchi missilistici". Lo afferma il ministero della Difesa britannico nell'ultimo bollettino dell'intelligence su Twitter, precisando come "la Russia probabilmente desidera dimostrare successi significativi prima delle celebrazioni annuali del 9 maggio, giorno della vittoria. Questo potrebbe influenzare la rapidità e la forza con cui tentano di condurre operazioni in vista di questa data".


I ministri delle finanze del G7 hanno annunciato un impegno, con la comunità internazionale, per un ulteriore sostegno all'Ucraina da più di 24 miliardi di dollari per il 2022 e oltre, aggiungendo che sono pronti a fare ancora di più se necessario. I ministri si sono inoltre rammaricati della partecipazione della Russia ai forum internazionali in corso a Washington, compreso il G20, l'Fmi e la Banca mondiale.


Il governatore della regione ucraina orientale di Luhansk, Serhiy Gaidai, ha affermato che le forze russe controllano l'80% del territorio dell'oblast. L'area controllata dalla Russia è aumentata in particolare dopo la cattura il 18 aprile della città di Kreminna.


Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha accusato i Paesi della Nato di volere una guerra duratura in Ucraina per "indebolire" Mosca. 


"Sono molto lieto di dire, con cauto ottimismo, che i nostri partner hanno iniziato a capire meglio le nostre esigenze. A capire di cosa abbiamo esattamente bisogno. E di quando esattamente ne abbiamo bisogno: non tra settimane o tra un mese, ma immediatamente, in questo momento, mentre la Russia sta cercando di intensificare i suoi attacchi". Lo ha detto nel suo ultimo videomessaggio il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in merito all'invio di armi a Kiev da parte dell'Occidente. 


Il corridoio umanitario da Mariupol "non ha funzionato". Lo affermano le autorità ucraine, che oggi speravano di evacuare dalla città assediata 6mila civili, tra cui molte donne e bambini, ma sono riusciti a portarne via solo poche decine.


Gli Usa hanno annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina. Nel mirino la banca commerciale Transkapitalbank e una rete globale di oltre 40 individui ed entità. Le misure comprendono anche restrizioni ai visti per 635 cittadini russi. Lo riferisce la Cnn.


L'Ucraina ha offerto alla Russia una "sessione speciale di negoziati" a Mariupol, la città portuale sul Mar d'Azov assediata. Lo ha affermato Mykhailo Podolyak, consigliere della presidenza ucraina e uno dei negoziatori con la Russia.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri