FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Ucraina, il leader ceceno Kadyrov: "Lysychansk è nostra" | Kiev smentisce

Le forze russe vogliono l'ultima roccaforte ucraina nell'oblast di Lugansk per conquistare l'intero Donbass. Kiev: duri scontri, ma resistiamo

Missili russi su un condominio a Odessa: le macerie dopo l'attacco

La guerra in Ucraina giunge al suo 129esimo giorno.

Le forze russe continuano ad attaccare Lysychansk, ultima roccaforte ucraina nell'oblast di Lugansk, nel tentativo di aprirsi la strada verso Sloviansk e Kramatorsk, nel Donetsk, e conquistare l'intero Donbass. Il leader ceceno Ramzan Kadyrov, alleato di Putin, esulta: "Lysychansk è nostra". Ma Kiev smentisce e parla di duri scontri, dicendo che "le case stanno bruciando ad una ad una" e "con una così alta densità di bombardamenti, abbiamo solo il tempo di recuperare i feriti ed eliminare gli incendi".
  • 02 lug

    Filorussi: preso controllo palazzo municipio di Lysychansk

    Il palazzo dell'amministrazione cittadina di Lysychansk è sotto ili controllo delle milizie filorusse del Lugansk e delle truppe di Mosca, secondo quanto riferisce il portavoce militare della Lpr, l'autoproclamata repubblica della regione, Andrei Marochko, a Interfax. "L'amministrazione della città di Lysychansk è sotto il pieno controllo del Sesto reggimento motorizzato delle guardie cosacche, intitolato a Matvei Platov, e le forze alleate dell'esercito russo", ha detto Marochko. 

  • 02 lug

    Lotta sul grano, l'Ucraina chiede aiuto alla Turchia

  • 02 lug

    Kiev: 270 missili su Sumy in 24 ore

  • 02 lug

    Kiev: l'Isola dei Serpenti ripulita dai resti della guarnigione russa

    Le forze armate ucraine hanno "aiutato" gli occupanti russi a evacuare completamente i resti della loro guarnigione dall'Isola dei Serpenti ucraina. Lo ha annunciato il comandante in capo delle forze armate ucraine, Valeriy Zaluzhny, in un post su Facebook, secondo quanto riferisce Ukrinform. "Con gli attacchi aerei di venerdì, i russi hanno cercato di distruggere il loro equipaggiamento, armi e proprietà sull'isola, ma non hanno portato a termine il loro compito fino alla fine. Abbiamo 'aiutato' gli invasori a evacuare completamente i resti della loro guarnigione dalla nostra isola - ha assicurato -. Lì non c'è più l'ombra di un russo". 

  • 02 lug

    Ucraina: recuperati 29 frammenti di corpi tra le macerie del centro commerciale

    I soccorritori ucraini hanno recuperato almeno 29 frammenti di corpi umani tra le macerie del centro commerciale di Kremenchuk, nella regione ucraina di Poltava. Lo ha reso noto il servizio di emergenza di Kiev. Lunedì il luogo era stato bersaglio di un attacco missilistico da parte della Federazione russa, che ha ucciso almeno 19 persone. Al momento del bombardamento nella struttura c'erano circa mille persone. Oltre 60 i feriti. 

  • 02 lug

    Kiev: 796 attacchi informatici russi contro l'Ucraina da febbraio

    La Russia ha effettuato quasi 800 attacchi informatici contro l'Ucraina dall'inizio della guerra a fine febbraio, il triplo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo ha reso noto il capo del Servizio statale per le comunicazioni speciali e la protezione delle informazioni, Yuriy Shchyhol. Lo riferisce Ukrinform. "Dall'inizio della guerra, la Russia ha effettuato su vasta scala 796 attacchi informatici contro l'Ucraina - ha precisato -. Il numero di attacchi informatici non sta diminuendo, mentre la qualità sta calando". 

  • 02 lug

    Kiev: raid missilistico russo su Pavlohrad a est

    Le forze russe hanno lanciato un attacco missilistico sulla città ucraina di Pavlohrad, nella regione di Dnipropetrovsk. Lo riporta Ukrinform, secondo cui a renderlo noto è stato il consiglio comunale della città. "Un attacco aereo ha colpito Pavlohrad - si legge nella nota -. I servizi funzionano". Il consiglio comunale ha chiesto ai cittadini di pubblicare sul web foto e video dell'esplosione, esortandoli ad attendere informazioni ufficiali. 

  • 02 lug

    Kiev: Lysychansk non è stata circondata dai filorussi

    Le forze armate ucraine hanno smentito che la città orientale di Lysychansk sia stata circondata dalle truppe russe e dai separatisti. Secondo quanto ha riferito un portavoce della Guardia nazionale ucraina, "combattimenti sono in corso intorno a Lysychansk. Tuttavia, fortunatamente, la città non è stata circondata ed è stotto il controllo delle forze armate ucraine". 

  • 02 lug

    Cremlino: l'Occidente la smetta con la sua retorica aggressiva

    Il Cremlino ha espresso la speranza che "una volontà e una ragione politica di qualche tipo" prevalgano nell'Occidente, che sta imponendo sempre più restrizioni alla Russia. "Ci auguriamo che, alla fine, l'Occidente nel suo insieme conservi ancora in parte una volontà politica e una ragione politica di qualche tipo. Non ho alcun dubbio che il nostro Paese abbia mantenuto pienamente questa ragione", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov alla tv Rossiya 1, commentando la "retorica aggressiva" dei leader occidentali in relazione alla Russia. 

  • 02 lug

    Kiev: vicino a Lysychansk le case bruciano una dopo l'altra

    "Le case private nei villaggi attaccati stanno bruciano una ad una. Con una così alta densità di bombardamenti, abbiamo solo il tempo di recuperare i feriti. Incendi simultanei in diversi luoghi. Abbiamo a malapena il tempo di eliminare gli incendi su larga scala a Lysychansk". Lo scrive il governatore del Lugansk Sergey Gaidai su Telegram, come riporta il Guardian, descrivendo la situazione a Lysychansk e nei dintorni, dove le forze russe hanno lanciato l'offensiva finale. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali