FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia: senza di noi ondata di rifugiati in Ue | Strasburgo chiede sanzioni contro Ankara 

Il portavoce del partito di Erdogan: "Lʼesercito turco non si ritirerà dal nord-est della Siria finché stabilità e sicurezza non saranno garantite"

"Se la Turchia non lo impedisse, proteggendo i confini Ue, centinaia di migliaia di migranti e rifugiati entrerebbero nel territorio europeo". Lo ha detto il portavoce dell'Akp del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Omer Celik, nel giorno in cui il Parlamento europeo chiede sanzioni contro Ankara. "L'esercito turco non si ritirerà dal nord-est della Siria finché la stabilità e la sicurezza non saranno garantite", ha sottolineando Celik.

Il ministero della Difesa di Ankara, in una nota, ha precisato che la Turchia "continua a lavorare" con le autorità russe riguardo l'esecuzione dell'accordo di Sochi tra i presidenti Erdogan e Putin sull'evacuazione delle milizie curde dal nord della Siria. Nel frattempo, si legge, l'esercito turco ha iniziato le attività di aiuti umanitari alla popolazione e di messa in sicurezza delle aree passate sotto il suo controllo in Siria. "Finora 40 mine e 227 ordigni artigianali sono stati distrutti per facilitare il ritorno dei residenti", sostiene Ankara.

 

La condanna del Parlamento europeo - Intanto a Strasburgo il Parlamento europeo ha condannato fermamente l'intervento militare turco in Siria e ha chiesto ad Ankara di ritirare tutte le forze dal territorio siriano. Nella risoluzione non legislativa approvata per alzata di mano, i deputati esprimono la propria solidarietà al popolo curdo,  respingono con fermezza la proposta della Turchia di istituire una "zona di sicurezza" e invitano il Consiglio Ue a introdurre una serie di sanzioni e di divieti mirati. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali