FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Meghan Markle: "Ho pensato al suicidio, ma nessuno mi ha ascoltata" | Harry: "Aspettiamo una bimba"

I duchi di Sussex rilasciano un'intervista esplosiva a Oprah Winfrey: "Eravamo preoccupati per il colore della pelle di nostro figlio Archie". E il principe rivela: "Non parlo più con mio padre, mi ha deluso"

Sarà una bimba il prossimo figlio dei duchi di Sussex Meghan e Harry, ormai non più membri attivi della famiglia reale dopo l'accordo con la regina Elisabetta. Lo rivela lo stesso principe nell'intervista rilasciata a Oprah Winfrey e trasmessa dalla Cbs. Una bella notizia che fa da contraltare a rivelazioni shock. La Markle dichiara di aver avuto pensieri suicidi quando entrò a Buckingham Palace e di aver implorato aiuto alla famiglia reale, invano.

"Quasi due miliardi di persone guardarono in tv il loro matrimonio, dall'esterno sembrava come una favola, poi sbalordirono il mondo rinunciando alle loro cariche reali". Così la voce di Oprah Winfrey apre l'attesissima e temutissima intervista ai duchi di Sussex, durata due ore.

 

 

Ai microfoni della Cbs la coppia, trasferitasi a Los Angeles un anno fa, spara a zero sui parenti coronati. In particolare la duchessa sostiene che non solo non fu protetta dalla casa reale britannica, ma che le persone che vi operavano desideravano mentire per proteggere altri.

 

 

"I reali temevano del colore della pelle di Archie" - Una delle dichiarazioni più forti riguarda anche le accuse di razzismo avanzate dalla moglie del figlio cadetto di Carlo e Diana. "Nei mesi in cui ero incinta di Archie - riferisce Meghan - ci dissero che non gli sarebbe spettato nessun titolo né garantita la sicurezza. Lamentandosi con Harry: 'Non sappiamo quanto sarà scura la sua pelle'". E ancora: "La famiglia reale non voleva che mio figlio fosse principe o ricevesse protezione".

 

"Sono stata silenziata" - "Se sono stata in silenzio o silenziata? La seconda", risponde Meghan a una domanda di Oprah Winfrey sulla sua esperienza nella casa reale. Anche se in principio la regina Elisabetta "la fece sentire benvenuta".

 

"Non ci hanno pagati" -  In avvio d'intervista, Meghan tiene a precisare subito che non sono stati pagati per la conversazione con la famosa conduttrice americana. L'esclusiva è stata venduta a 68 Paesi e per i diritti la Cbs ha sborsato almeno sei milioni di euro.

 

"Ci siamo sposati tre giorni prima della cerimonia" - La duchessa di Sussex rivela poi che lei e Harry si sposarono tre giorni prima della cerimonia ufficiale. "Ci siamo sposati tre giorni prima del nostro matrimonio. Nessuno lo sa, ma abbiamo chiamato l'arcivescovo di Canterbury e ci siamo limitati a dire che questa cosa, questo spettacolo è per il mondo, ma vogliamo celebrare la nostra unione tra di noi".

 

 

Harry: "Deluso da mio padre perché conosce il dolore" - Arriva anche il turno di Harry Mountbatten-Windsor, sesto in linea di successione al trono d’Inghilterra, ai microfoni della Winfrey. Le parole più forti sono forse per il padre, il principe Carlo: "Sono deluso da lui, perché dopo la mia decisione di abbandonare la casa reale non rispondeva più alle mie telefonate. Sono deluso perché ha passato qualcosa di simile, sa cosa si prova col dolore. Lo amerò sempre, ma sono successe molte cose che fanno male".

 

"Ero in trappola, come ora mio padre e mio fratello" - "Ero in trappola, ma non sapevo di esserlo", prosegue Harry. "Intrappolato nel sistema, come il resto della mia famiglia. Mio padre e mio fratello sono in trappola".

 

"Via per carenza di sostegno e di comprensione" - "Ce ne siamo andati per carenza di sostegno e di comprensione": così il principe sintetizza i motivi che lo hanno spinto a lasciare la casa reale insieme alla moglie Meghan, citando inoltre il costante fuoco di fila dei media inglesi.

 

"La famiglia mi ha tagliato fuori finanziariamente" - "La mia famiglia mi ha tagliato fuori finanziariamente", denuncia poi il principe di Sussex, spiegando che i contratti milionari con Netflix e Spotify non facevano parte del piano quando abbandonarono la casa reale. La famiglia lo ha però tagliato fuori finanziariamente nella prima metà del 2020, costringendolo a trovare assieme a Meghan un modo per pagare le misure di sicurezza, revocate da Buckingham Palace.

 

"Abbiamo fatto il possibile per restare nella casa reale" - "Sono triste che sia accaduto ciò che è accaduto, ma so che abbiamo fatto tutto il possibile per restare nella casa reale", afferma il principe Harry a conclusione dell'intervista. "Oh mio Dio, abbiamo fatto tutto ciò che potevamo per proteggerli", aggiunge Meghan.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali