FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Grecia, tragedia in un campo profughi: una bimba di 4 anni muore in una fogna

Dopo il ritrovamento del corpo la tensione è salita, tra le proteste di centinaia di persone. Eʼ intervenuta la polizia ora sarà effettuata lʼautopsia

Grecia, tragedia in un campo profughi: una bimba di 4 anni muore in una fogna

Una bimba di 4 anni di origine irachena è morta dopo essere caduta, per motivi da accertare, in una fogna in un campo profughi a Tebe, in Grecia, a nordovest di Atene. Secondo quanto riferiscono i media greci, le ricerche della piccola, iniziate lunedì sera, hanno portato al ritrovamento del corpo sul fondo di un condotto fognario che si trova in una zona recintata.

Le ambulanze sono accorse al campo profughi quando la bambina era stata estratta dalla fogna, intorno alle 23 di lunedì, ma la piccola era già morta. Dopo il ritrovamento del cadavere la tensione è salita tra i profughi e centinaia di persone hanno protestato contro loe autorità rifiutandosi di consegnare il corpo della bimba.

E' stato necessario l'intervento della polizia in tenuta antisommossa e il corpo è stato finalmente affidato ai medici, che dovranno ora compiere l'autopsia e accertare le cause della morte.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali