FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gilet gialli, rivolta a La Reunion: feriti 16 poliziotti

Nellʼisola dellʼOceano Indiano la protesta contro il caro benzina è costata la mano a un agente

Gilet gialli, rivolta a La Reunion: feriti 16 poliziotti

La notte tra il 20 e il 21 novembre, la protesta dei gilet gialli ha provocato il ferimento di 16 poliziotti a La Reunion, un’isola nell’Oceano Indiano. Situata a circa 420 chilometri a est del Madagascar, amministrativamente è un dipartimento francese e da qualche giorno è teatro periferico della rivolta legata al caro benzina in Francia. Uno dei 16 agenti ha perso una mano a causa dell’esplosione di una granata.

I blocchi stradali sono partiti sabato 17 novembre, primo giorno di dimostrazioni anche in Francia: da allora le manifestazioni si svolgono in un clima di tensione tra manifestanti e polizia, con scontri sempre più frequenti. L’agente ferito in modo grave si stava riparando nella sua auto di servizio per proteggersi da una sassaiola dei manifestanti che lo bersagliavano. Raggiunto dall’esplosione di una granata, ha perso una mano. Secondo il principale canale televisivo dell’isola, gli scontri sono particolarmente violenti nella città del Port. Attualmente, sull'isola, sono 25 i blocchi stradali attivi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali