FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Caso Epstein, tabloid: il principe Andrea vende chalet per pagarsi le spese legali

Il duca di York avrebbe già messo in moto alcuni emissari per l'ipotetica cessione dell'immobile, il cui valore è stimato in circa 20 milioni di euro

Ancora guai per il principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta, coinvolto nella vicenda dello scandalo sessuale connesso alla frequentazione del defunto miliardario pedofilo americano Jeffrey Epstein. Il 61enne duca di York, potrebbe dover vendere il prestigioso chalet che possiede fra le Alpi della Svizzera per pagarsi le spese legali, nel caso che il procedimento giudiziario avviato a New York dovesse andare avanti.

Secondo i tabloid britannici, il duca avrebbe già messo in moto alcuni emissari per l'ipotetica cessione dell'immobile, dove è stato visto trascorrere una vacanza sulla neve ancora a Capodanno e il cui valore è stimato in circa 20 milioni di euro.

 

 

La "linea dura" della regina - Fonti anonime affermano che il passo si renderà necessario, soprattutto se il procedimento giudiziario avviato a New York dovesse andare avanti. La 95enne Elisabetta II stavolta non appare infatti intenzionata a coprire con fondi dell'appannaggio reale le spese processuali di colui che è stato a lungo considerato il suo figlio prediletto, a dispetto di ripetuti presunti scandali e passi falsi.

 

 

Il "rivale" Carlo - A sostegno della "linea dura" reale vi sarebbe pure l'erede al trono Carlo, fratello maggiore e storico "rivale" di Andrea in seno alla Royal Family, accreditato ormai d'un ruolo da coreggente su molte questioni dinastiche e sul controllo delle risorse di casa Windsor. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali