FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Attacco in Congo, un italiano dell'Onu sopravvissuto: "Forse Attanasio poteva essere salvato"

Rocco Leone, direttore del programma Onu del World Food Programme, si trovava a pochi metri dal convoglio assalito

congo luca attanasio
Afp

"Dal momento in cui il nostro ambasciatore è stato colpito a quando è arrivato all’ospedale di Goma, dove è morto, sono passati 50 minuti. Un tempo lunghissimo e cruciale in cui forse si sarebbe potuto salvare". Sono le parole di Rocco Leone, direttore del programma Onu del World Food Programme, che si trovava a pochi metri dal convoglio assalito in Congo, in cui hanno perso la vita l'ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. Leone si è salvato perché, come riportato da Repubblica, era rimasto indietro. 

A raccontare cosa ha visto Leone è il missionario saveriano Franco Bordignon, da quasi 50 nel Paese africano e amico del diplomatico italiano deceduto. Il direttore del programma Onu ha spiegato che non era la prima volta che Attanasio percorreva quella strada: era infatti la quarta volta in un anno che si recava a Goma perché lì voleva aprire un consolato. I numerosi viaggi erano, però, sempre stati fatti senza scorta o blindati.

 

 

"Il convoglio è stato fermato da sei persone armate violente e disorganizzate - ha spiegato Bordignon riportando le parole di Leone –. Li hanno obbligati tutti a scendere. Mustapha, l’autista, si è rifiutato ed è stato freddato sul posto". Attanasio e il carabiniere Iacovacci sono poi stati obbligati a scendere e uccisi nella boscaglia. Leone, invece, era rimasto indietro e "questo gli ha consentito poi di scappare". Il direttore del programma Onu non avrebbe quindi visto nulla. 

 

Il missionario ha spiegato che il vero testimone di quanto accaduto è la guardia di sicurezza del World Food Programme, Mansour Rwagaza, ancora ricoverato all’ospedale di Goma, che si è salvato fingendosi morto a terra.

 

Rientrate in Italia le salme di Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali