FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nudità e scene di sesso: il sequel di The Last of Us punta a un pubblico più maturo

I ragazzi di Naughty Dog preparano unʼavventura ancora più intensa per i possessori di PlayStation 4, con rapporti sessuali e scene di nudo

Sette anni dopo l'esordio del primo capitolo, Naughty Dog si appresta a lanciare il secondo capitolo della sua avventura postapocailttica The Last of Us, che il prossimo maggio debutterà su PlayStation 4 con un nuovo atto della difficile epopea dei protagonisti Joel ed Ellie. Atto che si prospetta molto più intenso e maturo dell'opera originale, almeno a giudicare dal rating da parte dell'ente di classificazione ESRB.

Il gruppo, che si occupa di valutare e attribuire un "bollino" indicante la fascia d'età consigliata per i videogiochi sul mercato statunitense, ha infatti svelato che The Last of Us: Parte 2 sarà destinata a un pubblico maggiorenne. Fin qui nulla di strano: d'altronde, lo stesso capitolo precedente era stato classificato dall'ente ESRB per un pubblico maturo, ma la differenza, in questo caso, stai nei contenuti.

 

The Last of Us: Part 2

 

Già, perché oltre alla violenza, elemento imprescindibile per la serie di Naughty Dog, sembra proprio che in The Last of Us: Parte 2 assisteremo a scene di sesso e nudità che potrebbero coinvolgere i personaggi principali, come Ellie. Dopo essersi fatta conoscere come ragazza impaurita nell'originale, in questo sequel (ambientato qualche anno dopo la conclusione di The Last of Us) la co-protagonista della saga sarà proposta in età adulta e, da quanto visto finora, potrebbe essere proprio lei ad apparire nuda in determinati momenti dell'avventura.

 

È interessante notare come Naughty Dog e Sony Interactive Entertainment vogliano spingersi oltre quanto mostrato finora con le esclusive PlayStation, trattando temi sempre più maturi all'interno dei propri videogiochi. Un segnale di come quest'industria stia diventando più consapevole del potere di "veicolare" dei messaggi sempre più importanti e sia ormai pronta a trattare tematiche di rilievo all'interno delle storie digitali.

 

Non resta che attendere il 29 maggio, data in cui The Last of Us: Parte 2 esordirà su PS4, per scoprire che genere di scene di nudità e sesso saranno presenti in questa nuova storia postapocalittica.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali