FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lo streamer che aveva picchiato la moglie in diretta torna su Twitch, ma viene espulso poco dopo

Fugace apparizione per Luke "MrDeadMoth" Munday, che è tornato per breve periodo a giocare in diretta a Fortnite

Lo streamer che aveva picchiato la moglie in diretta torna su Twitch, ma viene espulso poco dopo

Ricordate il caso di MrDeadMoth, lo streamer di Fortnite che era stato arrestato dopo aver picchiato la moglie incinta in diretta su Twitch? Ebbene, un mese dopo il malfatto, sembrerebbe che lo streamer, vero nome Luke Munday, sia già tornato all'opera dopo aver scontato una sospensione di soli 14 giorni dalla piattaforma controllata da Amazon.

In attesa che la corte australiana si pronunci sull'accaduto, infatti, Munday ha ben pensato di tornare a trasmettere in diretta le sue sessioni di gioco alle prese col battle royale di Epic Games, facendo finta che nulla sia accaduto.

Inutile sottolineare che la notizia è sfociata nell'amarezza e delusione da parte della community di Twitch, che si è ribellata contro l'assurda politica di Twitch e il suo sistema di condotta, che può costare fino a 30 giorni di sospensione dell'account nel caso in cui lo streamer pronunci parole non ammesse (ad esempio, linguaggio particolarmente scurrile) ma evidentemente ritiene che l'abuso e la violenza sulla propria coniuge, peraltro incinta e di fronte a un figlio di pochi anni, sia un reato meno grave da giustificare la sospensione di sole due settimane.

Dopo centinaia di richieste, segnalazioni e commenti indignati, Twitch ha nuovamente sospeso l'account di MrDeadMoth, anche se al momento non è chiaro se si tratti di una sospensione definitiva (come da regolamento di Twitch) o di un provvedimento temporaneo. Ipotesi, quest'ultima, che pare la più probabile, dal momento che i blocchi definitivi paiono essere merce particolarmente rara sulla piattaforma acquisita da Amazon, ragion per cui altri streamer famosi hanno preso le distanze dal servizio scegliendo delle alternative più trasparenti e attente alla condotta dei suoi content creator, tra cui Mixer.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali