FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il nuovo Call of Duty: Modern Warfare non avrà le temute "casse premio"

Activision e Infinity Ward confermano lʼassenza delle controverse loot box nel nuovo capitolo della saga sparatutto 

Call of Duty: Modern Warfare

Le polemiche sulle loot box e la possibilità che vengano considerate una forma simile al gioco d'azzardo sta spingendo molti sviluppatori ad allontanarsi gradualmente dal fenomeno delle "casse premio" all'interno dei propri videogiochi per evitare che il proprio prodotto sia bandito dal mercato, come nel caso del Belgio. È il caso di Call of Duty: Modern Warfare, lo sparatutto di Activision che, stando a un report, non includerà le temute loot box.

Sulle pagine di Reddit, infatti, gli sviluppatori di Infinity Ward hanno voluto fare un po' di chiarezza in merito al sistema di microtransazioni incluso in Modern Warfare (in uscita il 25 ottobre su PC e console) confermando che non ci sarà alcun sistema di casse premio o rifornimenti acquistabili in cambio di denaro reale. Tutti gli strumenti e oggetti extra legati anche alla personalizzazione verranno sbloccati unicamente giocando.

La software house ha tenuto a chiarire definitivamente la situazione dopo le numerose speculazioni divulgate nel recente periodo, che hanno in parte compromesso la reputazione di un gioco che sta tentando a tutti i costi di tagliare col passato per offrire una nuova esperienza videoludica.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali