FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

I bambini si rivolgono ai videogiochi per diminuire l'ansia, secondo uno studio

Una ricerca approfondita svela perché gli esperti credono che il gioco possa essere parte della soluzione ai problemi di salute mentale di tanti giovanissimi

IGN

Mai come in questi ultimi anni, i bambini stanno sperimentando più fattori che non fanno altro che aumentare sentimenti avversi come l'ansia. Dalla pandemia da Covid-19 alle interruzioni della routine scolastica, non è una sorpresa che all'inizio di questo mese, il Servizio Sanitario Nazionale degli Stati Uniti abbia pubblicato un report riguardante l'emergenza per la salute mentale dei bambini.

Lo scorso ottobre, l'American Academy of Pediatrics, l'American Academy of Child and Adolescent Psychiatry e la Children's Hospital Association hanno dichiarato una crisi nazionale per la salute mentale dei bambini. Cosa possono fare i genitori per aiutare i loro figli a elaborare le grandi emozioni che provano in questo momento? Per cominciare, possono smettere di rimproverare i bambini sulla quantità di tempo che trascorrono giocando ai videogiochi.

 

Videogiochi - Bambini - Videogames
IGN

 

Secondo George Carey, fondatore e amministratore delegato di The Family Room (azienda che studia le priorità emotive che guidano le scelte dei consumatori), sempre più giovanissimi si rivolgono ai videogiochi come un modo per distrarsi dagli attacchi d'ansia e depressione.

 

"I bambini sono stati esposti a cose che non sono mai state viste prima d'ora e viene chiesto loro di sacrificare alcune loro abitudini fondamentali", spiega Carey. "Ogni promessa che facciamo ai nostri figli viene infranta. Promettiamo loro risate, compagni di gioco, feste di compleanno, scuola e amici, ma nulla di tutto questo si è avverato. Il livello di ansia sta aumentando tanto che stiamo tutti cercando sbocchi che possano aiutare a farli uscire da questo tunnel e i videogiochi ne costituiscono un valido esempio".

 

Videogiochi - Bambini - Videogames
IGN

 

Carey sostiene come la ricerca condotta dal suo team mostri come i bambini diano un alto valore ad attività quali passare il tempo con i propri amici o la famiglia e divertirsi insieme a loro. "Esiste questa percezione secondo cui i videogiochi tendano a essere un modo per i bambini di isolarsi dal mondo, come se si calassero in un posto tranquillo e buio e non fossero più in grado di uscirne", dice Carey.

 

"Ma non è così che i bambini considerano l'universo videoludico. Per loro invece rappresenta un modo per creare connessioni molto più significative con i loro coetanei e la loro famiglia". In un momento in cui, secondo Carey, "l'ansia è una massiccia onda che sta schiacciando milioni di bambini, questo tipo di distrazioni costituisce la loro ancora di salvezza".

 

Videogiochi - Bambini - Videogames
IGN

 

Monet Goldman, terapista familiare e matrimoniale californiano, utilizza i videogiochi nelle sue sedute di terapia. "Proprio quando la pandemia ha colpito, ho provato diverse emozioni negative, pensieri ricorrenti ed eccessivi. Questo è il problema quando ci troviamo ad affrontare attacchi d'ansia: pensiamo che più riflettiamo sui problemi e più li risolveremo, ma poi ci riduciamo come dei criceti su di una ruota, esercitando tutta questa energia senza compiere alcun movimento", spiega. "Potremmo anche imparare a fare una pausa, a goderci qualcosa e a staccarci da ciò che ci causa tanta ansia".

 

Per Goldman e i suoi giovani pazienti, i videogiochi offrono quella distrazione, specialmente quando si gioca insieme. "Possono giocare e anche parlare con me delle missioni che stanno affrontando", dice Goldman. "È un po' come nella vita reale quando esci con un amico per fare un'escursione e un'attività, ma hai anche la possibilità di parlare di quello che stai attraversando. L'attività fornisce in qualche modo quel mezzo o canale per parlarne".

 

Videogiochi - Bambini - Videogames
IGN

 

Oltre a lasciare che i bambini giochino ai videogiochi da soli come un modo per distrarsi e processare i pensieri ansiosi, Goldman sostiene che i genitori possono usare il gioco side-by-side per connettersi con i loro figli e aiutarli a parlare attraverso sentimenti che altrimenti seppellirebbero.

 

"L'obiettivo è quello di creare un'esperienza di gioco costante e rilassante dove i bambini sono in grado di condividere i propri interessi e ciò che è importante per loro", afferma Kristene Geering, esperta di sviluppo infantile. "Quando giochiamo con i nostri figli, diventiamo molto meno critici nei confronti dei videogiochi. È un buon modo per entrare nel loro mondo e vedere cosa stanno facendo e di cosa sono orgogliosi. Questo significa molto per loro".

 

Come qualsiasi altra attività, in ogni caso, la Geering afferma come la moderazione sia la chiave quando si tratta di videogames. "I videogiochi sono spesso progettati per essere il più possibile allettanti, alcuni direbbero addirittura assuefacenti, quindi conoscere vostro figlio e avere dei limiti è importante", dice. "Quando fissate questi limiti, cercate di farlo in modo collaborativo in modo che vostro figlio impari a prendere decisioni sane per sé stesso".

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali