FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cyberpunk 2077 diventa un videogioco per PS1

Uno sviluppatore indipendente ha replicato la prima demo svelata da CD Projekt Red tramite lʼeditor di Dreams su PS4

Cyberpunk 2077 diventa un videogioco per PS1

Bearly Regal è uno sviluppatore indipendente di videogiochi specializzato nella creazione dei cosiddetti demake, ovvero delle riproduzioni di giochi esistenti che vengono "invecchiati" in modo da sembrare più simili all'era di console gloriose come la prima PlayStation di Sony.

Ultimamente, lo sviluppatore sta facendo parlare di sé per il progetto che coinvolge uno dei giochi di ruolo più attesi dell'anno, Cyberpunk 2077 di CD Projekt Red, che è stato reimmaginato dallo sviluppatore come un prodotto lanciato su PS1.

Regal ha così ricreato la prima demo di gameplay mostrata da CD Projekt Red dopo l'E3 dello scorso anno, sfruttando l'incredibile editor di Dreams (l'esclusiva PS4 di Media Molecule, che permette di creare veri e propri videogiochi) per realizzare una riproduzione di tutto ciò che è stato svelato dalla software house polacca ma utilizzando un comparto grafico simile a quello della prima console di Sony.

Come sarebbe dunque Cyberpunk 2077 se fosse uscito nel 1997? Trovate la risposta nel video mostrato dallo sviluppatore, che vi proponiamo di seguito.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali