FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Anche Devil May Cry avrà la sua serie TV

Il produttore esecutivo Adi Shankar annuncia di essere al lavoro su un anime della saga videoludica targata Capcom.

Anche Devil May Cry avrà la sua serie TV

Il successo dell'anime di Castlevania, la serie televisiva prodotta da Netflix, deve aver convinto i vertici della popolare piattaforma di video-on-demand a investire sulle licenze dei videogiochi per aumentare il proprio pubblico.

Così, dopo le voci sulla possibile serie ispirata a The Legend of Zelda e quella, già confermata, basata sul franchise The Witcher, è arrivata la conferma sul prossimo progetto in arrivo sul servizio: si tratta di Devil May Cry, la saga action creata da Capcom che nei prossimi mesi debutterà con una serie anime realizzata dallo stesso produttore esecutivo di Castlevania.

La conferma è arrivata sul profilo Twitter dello stesso produttore Adi Shankar, che ha successivamente confermato ai microfoni di IGN che la serie sarà ambientata nello stesso universo dell'anime di Castlevania in una sorta di "progetto condiviso" trasmesso sulla piattaforma. Al momento, però, non ci sono dettagli sulla possibile data di pubblicazione della prima stagione, che non dovrebbe arrivare tuttavia prima della fine del prossimo anno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali