FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Prezioso Stradivari rubato nel 1980 torna a suonare a New York

Appartenuto al violinista di origini polacche Roman Totenberg, lo strumento è stato ritrovato nel 2015 e restaurato

Dopo un restauro di oltre un anno, un prezioso Stradivari del 1734, rubato nel 1980 durante un concerto a Boston, è tornato in tutto il suo splendore a New York, in un concerto privato organizzato a Manhattan. Lo strumento, che era di proprietà del violista di origini polacche Roman Totenberg, morto nel 2012 a 101 anni, è stato suonato dalla violinista di origini cinesi Mira Wang.

Si tratta di un violino "Ames Stradivarius", un pezzo quasi unico dato che ne esistono solo 550 esemplari, che vale milioni di dollari. A rubarlo era stato Philip Johnson, un altro violinista che, durante un concerto a Boston, aveva approfittato della distrazione di Totenberg impegnato a salutare il pubblico per accaparrarselo. Lo strumento fu poi recuperato nel 2015, tre anni dopo la morte del proprietario.

In quell'anno morì anche il violinista Johnson che, in fin di vita, aveva mostrato alla sua ex moglie una custodia per violino che teneva chiusa a chiave nel seminterrato di casa. La donna, nell'intento di far valutare lo strumento, si rese conto che ero lo Stradivari rubato e fu solo allora che venne restituito alla famiglia Totenberg. Secondo indiscrezioni del Washington Post, comunque, in tutti questi anni il violino non sarebbe mai stato tenuto nascosto dal violinista Johnson ma, addirittura, suonato anche in pubblico.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali