FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Paris Fashion Week, gli abiti comodi di Dior: finalmente la moda per tutte

Il mondo sta cambiando e così la collezione primavera estate 2021 presenta l'immagine di una donna libera

Paris Fashion Week, i look della sfilata Dior primavera estate 2021

Forme ampie, comode, rilassate. Per una moda che non vuole costringere, bensì assecondare i corpi e i loro movimenti naturali. Il mondo sta cambiando, e così la direttrice creativa Maria Grazia Chiuri rilegge il presente e proietta nella collezione primavera estate 2021 di Dior, che ha inaugurato la Fashion Week di Parigi con una sfilata dal vivo al giardino delle Tuileries, l’immagine di una donna libera. Anzi, liberata

UNA MODA ACCOGLIENTE - “C’è una crisi in atto che sta cambiando radicalmente comportamenti, abitudini, rituali. Le nostre menti sono cambiate, le attitudini dei nostri corpi sono cambiate. L’idea di moda che ci accompagnava è messa in discussione”, spiega la stessa maison. Ecco allora le forme ampie, i morbidi abiti lunghi, i tessuti informali e pratici come il denim, le fantasie a righe e ispirate a Paesi lontani. La camicia ha un ruolo di assoluto rispetto: dai tratti maschili ma comoda, oversize, avvolgente. Praticamente un’alleata nel vivere una quotidianità dal ritmo forse più lento, certamente più riflessivo. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali