FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Moda donna, eleganti come Melania Trump: le dritte per non sbagliare

Perché gli abiti indossati dalla first lady Usa finiscono sempre tra i trend del momento

Moda donna, eleganti come Melania Trump: le dritte per non sbagliare

La domanda che, in genere, sorge spontanea tra le comuni mortali è come faccia a muoversi con tanta disinvoltura su quei tacchi vertiginosi anche nelle situazioni più estreme (la discesa dalle scalette degli aerei e le camminate nei prati tagliati all’inglese). Mai una défaillance, Melania Trump, mai un outfit sbagliato (nemmeno quando non è mancata qualche polemica, come quelle suscitate dal famigerato parka con una scritta sul retro). La first lady statunitense è considerata un’icona di stile. Tra le sue armi vincenti: una spiccato senso per l’eleganza e la sobrietà.

UN GIOCO DI EQUILIBRI – L’immagine di Melania è un risultato di equilibri ponderati, scelte appropriate e tanta attenzione per i dettagli. A cominciare dalla manicure a mandorla, sempre curatissima e con lo smalto dai colori pastello. Effetto naturale anche per il gloss sulle labbra. Unica nota decisa, le ciglia finte che intensificano lo sguardo e il trucco smokey-eyes. Così come le consiglia la sua consulente per il make-up Nancy Bryl, la stessa che ha ideato per lei concentrati di vitamina C anti-invecchiamento (in vendita sul suo sito a partire da 500 dollari al flacone). Per illuminare il castano dei suoi capelli, un tocco di balayage.

TRA RIGORE E TREND - Tra i colori amati da Melania Trump c’è sicuramente il bianco (come per l’abito scelto per incontrare la regina Elisabetta a Buckingham Palace, in crêpe e con dettagli blu navy) ma anche tonalità decise come il fucsia, il verde, il blu. Il tutto, generalmente in tinta con le scarpe: sempre dai tacchi a spillo, sottili e altissimi, super femminili. Raramente indossa i cappelli, che in genere sono realizzati su misura per lei dal suo designer personale e consigliere sul guardaroba Hervé Pierre. Infine, un’accortezza che usa spesso: durante le visite istituzionali all’estero, è solita indossare griffe del Paese ospite.