FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Uomo, i capelli nel 2019 sono corti e portati all’indietro

Niente look scriteriati o troppo lunghi, lo styling da copiare è misurato. Con qualche concessione

Pettinati o spettinati, con la riga o meno: le tendenze per i tagli di capelli da uomo per il 2019 vedono confermato il corto. Ogni eccesso, in fatto di lunghezze, sembra out (a meno che non siate Jared Leto). Il ciuffo rappresenta l’unica concessione, da curare e portare all’indietro…

Uomo, i capelli nel 2019 sono corti e portati all’indietro

IL DENOMINATORE COMUNE – I capelli corti restano il punto fermo anche per il nuovo anno. Molto amato anche dalle star del cinema e dello spettacolo (come Idris Elba, considerato dal settimanale 'People' l’uomo più sexy del mondo, e Justin Timberlake) è il taglio più pratico e meno bisognoso di cure: facile da gestire, non richiede neppure il gel ed è indicato a tutte le età.

NULLA DA LASCIARE AL CASO - Da James Franco a Tom Hardy, da Andy Samberg al sempre affascinante Colin Firth, il ciuffo si pone come elemento su cui puntare. Da portare all’indietro, con disinvoltura o più ordinato, è il trend del momento. Lo si può curare anche con cere e paste modellanti, che assicurano un finish più naturale e morbido.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali