FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cannes 2022, Sharon Stone e il silver look: capelli grigi senza tabù

La star sul red carpet del Festival del cinema ha scelto di non ricorrere alla tinta: perché considerarlo un omaggio a tutte le donne “libere” 

Cannes, capelli grigi senza tabù: Sharon Stone e le altre star sul red carpet

Tutt'altro che trascuratezza, si tratta di una scelta ben precisa.

I capelli grigi, lasciati al naturale e non coperti dalla tinta, sono ormai un trend consolidato. L'ultima conferma arriva dal red carpet più fotografato del momento, quello di Cannes, grazie a Sharon Stone. Che ha omaggiato, così,

tutte le donne “libere”

da costrizioni estetiche.

È LA “GREYNAISSANCE”

- Sulla scia tracciata nell'edizione 2021 del Festival del cinema dalle colleghe Andie MacDowell e Jodie Foster, anche la diva americana, 64 anni, ha mostrato orgogliosa davanti ai flash dei fotografi una chioma che lascia ben

visibili i fili argentei tra i capelli

. In Gran Bretagna hanno preso a chiamarla "greynaissance", una sorta di Rinascimento della capigliatura silver. Come il body positivity, è un vero e proprio movimento di pensiero anche l'hair positivity, che si propone di

non stressare i capelli

con trattamenti ritenuti troppo aggressivi solo per remissività verso un ideale di bellezza dominante, artefatto e costrittivo.



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali