FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ue, Von der Leyen: "Paolo Gentiloni commissario agli Affari economici"

Lʼex premier è stato nominato successore di Pierre Moscovici: "Responsabilità di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dellʼeconomia". La presidente eletta della commissione europea: "Serve nuovo patto sui migranti"

Paolo Gentiloni è il nuovo commissario agli Affari economici, al posto di Pierre Moscovici. Lo ha annunciato la presidente eletta della commissione europea Ursula von der Leyen che ha presentato la sua nuova squadra e sottolineato l'impegno sulla questione dei migranti: "Serve un nuovo patto sulla migrazione e l'asilo". Sulla sua nomina, Gentiloni ha detto: "Responsabilità di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dellʼeconomia".

Gentiloni: "Momento cruciale per il futuro dell'economia" - "Paolo Gentiloni è stato premier e ministro degli Esteri. Condividerà con noi la sua vasta esperienza, col portafoglio dell'Economia", ha aggiunto Ursula Von der Leyen. "Ringrazio la presidente Ursula Von der Leyen per l'incarico che mi ha assegnato nella nuova Commissione. La responsabilità di Commissario all'economia alla quale oggi sono stato candidato è di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dell'economia europea", ha replicato l'ex premier. 

"Onorerò l'Italia" -  "Mi impegnerò innanzitutto per contribuire al rilancio della crescita e alla sua sostenibilità sociale e ambientale. Cercherò di onorare l'Italia, il cui governo mi ha proposto, lavorando nell'interesse di tutti i cittadini europei e in costante raccordo con il Parlamento europeo e le istituzioni dell'Unione", ha aggiunto Gentiloni. 

Von der Leyen sui migranti: "Serve nuovo patto sui migranti" - "Dobbiamo riformare Dublino, ed è una questione che riguarda la solidarietà, che per definizione non può dipendere da una posizione geografica. Non può essere la base sulla quale un Paese si deve assumersi maggiori responsabilità per esempio rispetto all'arrivo dei migranti. Dunque Dublino deve essere riformato e ne parleremo con molto impegno. Dobbiamo esaminare tutti gli aspetti, compresi i confini esterni, i sistemi di asilo e rimpatrio, lo spazio Schengen di libera circolazione e lavorare con i nostri partner al di fuori dell'Ue", ha detto Von der Leyen. 

Von de Leyen su patto di stabilità e Brexit - Ursula Von de Leyen ha spiegato di volere un'economia e un'Europa più forti entro limiti e flessibilità chiari che vanno discussi nell'ambito delle regole. "Aspettiamo le bozze delle prossime leggi di stabilità e poi vedremo quali sono i prossimi passi", ha detto. Sulla Brexit: "Non è la fine di qualcosa ma l'inizio delle nostre future relazioni con il Regno Unito, che voglio siano buone anche in futuro". Inoltre, "se il Regno Unito dovesse chiedere una proroga gliela concederemo, ma in quel caso dovrà nominare un commissario", ha aggiunto.

Timmermans, Vestager e Dombrovskis saranno vicepresidenti - Oltre a Paolo Gentiloni, nominato commissario agli affari economici, la presidente eletta della Cìcommissione europea ha annunciato anche tutti gli altri componenti della sua squadra. Franz Timmermans, Margrethe Vestager e Valdis Dombrovskis saranno i vicepresidenti esecutivi della nuova commissione europea.

LA SQUADRA DI VON DER LEYENL'olandese Frans Timmermans, attuale Primo Vice-Presidente della Commissione europea, è stato nominato Vice Presidente esecutivo per il Green deal europeo. 

La danese Margrethe Vestager, attuale Commissaria alla Concorrenza, è stata nominata vicepresidente esecutiva della Commissione per l'agenda digitale. 

Valdis Dombrovskis, ex primo ministro lettone e attuale vicepresidente della Commissione europea per l'Euro, è stato nominato vicepresidente esecutivo per l'Economia. 

La francese Sylvie Goulard è stata nominata commissaria al Mercato Interno, e sarà responsabile di una nuova Dg che si occuperà di Industria, spazio e difesa.

Il verde lituano Virginijus Sinkevicius è stato nominato commissario all'Ambiente e agli Oceani.

L'irlandese Phil Hogan è stato nominato commissario al Commercio.

Il belga Didier Reynders, ex Ministro degli Esteri, è stato nominato commissario alla Giustizia.

L'austriaco Johannes Hahn è stato nominato commissario al Budget e all'Amministrazione.

La portoghese socialista Elisa Ferreira è stata nominata commissaria per la Coesione e le riforme.

La bulgara Mariya Gabriel è stata nominata commissaria per l'innovazione e la Gioventù. 

La svedese Ylva Johansson è stata nominata commissaria per gli Affari interni. 

La svedese Jutta Urpilainen è stata nominata commissaria per i Partenariati internazionali.

La croata Dubravka Suica sarà commissario per la Democrazia e demografia.

Stella Kyriakides (Cipro) è il nuovo commissario per la Salute mentre Kadri Simson (Estonia) sarà responsabile dell'Energia. 

La finladese Jutta Urpilainen si occuperà dei partenariati internazionali e Margaritis Schinas avrà la Sicurezza e l'Immigrazione.

Nicolas Schmit (Lussemburgo) ottiene il Lavoro mentre la maltese Helena Dalli sarà responsabile dell'Uguaglianza. 

Il polacco Janusz Wojciechowski è il nuovo commissario dell'Agricoltura e la rumena Rovana Plumb dei Trasporti. 

Lo slovacco Maros Sefcovic avrà le Relazioni Istituzionali e la Pianificazione mentre la gestione delle Crisi va a Janez Lenarcic (Slovenia).

Lo spagnolo Josep Borrell è stato, infine, designato Alto rappresentante Ue.

Ue, la nuova squadra di von der Leyen: commissari e vicepresidenti

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali