FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scannapieco (Bei): "Recovery Fund? Italia punti su discontinuità con il passato"

Il vicepresidente della Banca Europea degli Investimenti: “Ecco il nuovo Fondo Europeo di Garanzia"

Parla a NewsMediaset Dario Scannapieco, vicepresidente della Banca Europea degli Investimenti e presidente del nuovo Fondo Europeo di Garanzia. “E' uno strumento di garanzia da 25 miliardi per sostenere 200 miliardi di finanza aggiuntiva da destinare alle piccole medie imprese, le più colpite dalla crisi”.

Vicepresidente Scannapieco, si parla molto del Recovery Fund e dei suoi ritardi ma ci sono già delle risorse arrivate al nostro Paese dalla Bei.
"Abbiamo attivato sin da subito una risposta al verificarsi della crisi del Covid. Questo si è tradotto in 7,2 miliardi di sostegno in particolare alle piccole medie imprese, le più colpite dalla pandemia. Le Pmi che ne hanno beneficiato in Italia sono circa 32 mila, una risposta rapida e immediata".

 

L’ultima novità è questo Fondo Europeo di Garanzia di cui lei è presidente.
"Venticinque miliardi di un fondo di garanzia gestito dalla Bei che servono a sostenere circa 200 miliardi di finanza aggiuntiva destinati principalmente alle piccole medie imprese. E’ uno strumento di garanzia perché questa crisi, a differenza di quella precedente, non è una crisi di liquidità ma è una crisi di domanda e quindi bisogna incentivare le banche a prestare alle PMI, a fornire loro ossigeno, finché la crisi non finirà e quindi ridurre i rischi".

 

Tornando al Recovery Fund è preoccupato per i ritardi dell’Italia?
"Non mi preoccuperei di qualche giorno in più o in meno nella presentazione del Piano Nazionale ma credo ci siano quattro parole chiave da tenere in mente se vogliamo avere successo. La prima è discontinuità con il passato nelle procedure di spesa. Secondo punto: priorità, come digitalizzazione e svolta verde. Terza: responsabilizzazione, abbiamo troppo spesso in Italia incertezza su chi fa casa, si veda lo scontro tra Stato e Regioni. Ultima parola chiave, competenze, abbiamo bisogno delle migliori competenze, miglior capitale umano disponibile per non perdere questa unica opportunità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali