FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Istat, la disoccupazione in ottobre sale al 9,4%: 51mila in più cercano lavoro

I nuovi occupati sono solo uomini, mentre diminuisce la disoccupazione tra gli under 25, al 28,2%. Diminuiscono gli inattivi

Il tasso di disoccupazione sale in ottobre al 9,4%, lo 0,2% in più rispetto a settembre e lo 0,6% in meno rispetto a ottobre 2020, secondo i dati dell'Istat. Le persone in cerca di lavoro nell'ultimo mese sono aumentate di 51mila unità e scese di 139mila rispetto a un anno fa, mentre pesa il calo degli inattivi (-79mila su settembre e -425mila su base annua). Gli occupati sono 35mila in più rispetto a settembre e i disoccupati sono 2 milioni 373mila. 

Nuovi occupati solo uomini - Nell'ultimo mese l'occupazione ha riguardato soltanto gli uomini, che a ottobre risultano 36mila in più tra quelli con un impiego. Su base annua oltre due terzi della crescita complessiva degli occupati ha riguardato persone di sesso maschile: 271mila in più sui 390mila complessivi (+118mila le donne). I disoccupati in meno su ottobre 2020 sono 139mila, ma solo 22mila donne a fronte di 117mila uomini. In pratica, se il tasso di disoccupazione su base tendenziale è diminuito dello 0,3% per gli uomini, è rimasto invariato per le donne. 

 

Più lavoro agli under 25 - Secondo l'Istat crescono gli occupati under 25 con un aumento, nella fascia tra i 15 e i 24 anni, di 38mila unità su settembre e di 129mila su ottobre 2020. La totalità dell'aumento sul mese (35mila) e un terzo di quello sull'anno (+129mila su 390mila occupati in più totali) riguarda i giovani con meno di 25 anni. Il tasso di disoccupazione in questa fascia d'età è sceso al 28,2%, l'1,4% in meno sul mese e il 2,7% in meno sull'anno, mentre il tasso di occupazione è salito al 18,5%. Gli occupati in questa fascia d'età sono cresciuti del 5,3% sull'anno e del 5,9% al netto della componente demografica. Il dato è legato anche alla crescita del lavoro a termine (+384mila dipendenti a termine e +137mila permanenti a fronte di -132mila indipendenti su +390mila occupati complessivi). 

 

 

Meno disoccupati tra i giovani, Italia terza in Ue - Nel complesso la disoccupazione giovanile in Italia scende quindi al 28,2% dal 29,6% di settembre: il tasso italiano è il terzo più alto in Ue dopo Grecia e Spagna, dove la disoccupazione tra i giovani under 25 è rispettivamente al 33,2% (in aumento su settembre, al 28,1%) e al 30,3% (in calo sul 30,7% di settembre), secondo i dati Eurostat. A ottobre il tasso di disoccupazione giovanile si è attestato al 15,9% sia nella zona euro sia nella Ue-27, in flessione rispetto a settembre, quando erano rispettivamente al 16,1% e al 16%. Un anno prima, a ottobre 2020, nella Ue il tasso era al 17,6% e nell'Eurozona al 18,2%

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali