FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Facebook, arriva la prima causa contro la società e Zuckerberg per il tonfo in Borsa

Un azionista punta il dito contro il social network e il suo amministratore delegato per la performance dei titoli a Wall Street, che giovedì ha bruciato 120 miliardi di dollari

Facebook, arriva la prima causa contro la società e Zuckerberg per il tonfo in Borsa

Arriva la prima azione legale contro Facebook e il suo amministratore delegato Mark Zuckerberg per il tonfo in Borsa di giovedì, quando i titoli hanno bruciato 120 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. L'azionista James Kacouris ha presentato una causa al tribunale di New York accusando società e Zuckerberg di "comunicazioni fuorvianti" sul rallentamento della crescita dei ricavi, il calo dei margini operativi e degli utenti attivi.

L'accusa è stata avanzata anche nei confronti del chief financial officer David Wehner. Il caso potrebbe trasformarsi in class-action (causa collettiva, ndr) per "danni non specificati". Giovedì il social network ha registrato un tonfo dei titoli del 24% e ha chiuso la seconda trimestrale con ricavi in aumento del 42% a 13,2 miliardi di dollari, sotto le aspettative di ricavi di 13,4 miliardi. E deludente è stata anche la crescita degli utenti, saliti solo dell'11% a 1,47 miliardi di amici contro un aumento previsto del 13% a 1,48 miliardi. Gli utenti sono in crescita, ma quello registrato è il più scarso aumento dal 2011.

Non è inusuale negli Stati Uniti che gli azionisti presentino ricorso contro le società nel caso di perdite ingenti in Borsa. Facebook è già alle prese con decine di cause legali per lo scandalo di Cambridge Analytica, che ha violato i profili di milioni di utenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali