FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Dl Aiuti bis, dal 1 settembre niente proroga dello smart working per lavoratori fragili e con figli under 14

Il ministro del Lavoro Orlando si è impegnato a trovare le risorse necessarie per prolungare il lavoro agile per alcune categorie in sede di conversione (entro 60 giorni)

ufficio, smart working, scrivania, mal di schiena, esercizi
Istockphoto

Nel decreto Aiuti bis non è stata inserita la proroga dello smart working per lavoratori fragili e con figli under 14.

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, aveva chiesto in Cdm più risorse per prolungare fino al 31 ottobre il lavoro agile per queste categorie, tuttavia al momento non sono stati reperiti i fondi necessari. Il ministro si è comunque impegnato a trovare le risorse in sede di conversione (entro 60 giorni).

 



 


Dal primo settembre nuove regole

- Dal primo settembre lo smart working sarà possibile esclusivamente previa sottoscrizione di un accordo con il datore di lavoro. Accordo che dovrà essere siglato nell'atto dell'assunzione o in un momento successivo, ma comunque prima dell'inizio del lavoro agile.


 


Accordo unilaterale o azienda-sindacato

- L'accordo individuale scritto che regolerà i tempi di riposo del lavoratore, oltre alle misure tecniche e organizzative necessarie per assicurare la disconnessione del lavoratore dalle strumentazioni tecnologiche di lavoro, potrà recepire norme di un regolamento aziendale unilaterale o di un accordo azienda-sindacato.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali